Alfio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Alfio è un nome proprio di persona italiano maschile[1][2].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

  • Femminili: Alfia[1]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Deriva dal nome latino Alphius, tratto da un vocabolo osco-umbro dal significato di "bianco", o dall'imparentato latino albus e greco ἀλφός (alphos)[1][2]. Viene spesso assimilato al nome Alfeo[3][4], che ha però differente origine.

La sua diffusione generale è dovuta, oltre che al culto dei santi così chiamati, anche da un personaggio della Cavalleria rusticana di Verga e dall'omonima opera lirica di Mascagni[1][2]; il picco d'uso di questo nome si ha in Sicilia, per via del culto verso sant'Alfio, patrono di Lentini[1][2][4].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

L'onomastico viene festeggiato generalmente il 10 maggio, in ricordo del già citato sant'Alfio, martire insieme ai fratelli Filadelfo e Cirino a Lentini[4]. Con questo nome si ricorda anche un altro santo, martire con i fratelli Marco, Alessandro e Zosimo ad Antiochia e commemorato il 27 o il 28 settembre[3][4].

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Galgani, p. 129.
  2. ^ a b c d La Stella T., p. 18.
  3. ^ a b c d Albaigès i Olivart, p. 32.
  4. ^ a b c d Burgio, pp. 42, 43.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi