Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Personaggi de La leggenda di Biancaneve

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Akuma (La leggenda di Biancaneve))

1leftarrow blue.svgVoce principale: La leggenda di Biancaneve.

Di seguito vengono elencati i personaggi principali dell'anime La leggenda di Biancaneve, prodotto nel 1992 da Mondo TV e Tatsunoko.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Biancaneve[modifica | modifica wikitesto]

Biancaneve (白雪姫 Shirayuki Hime?), bellissima Principessa dalla pelle bianca come la neve, è la protagonista della serie. Di sangue reale, la fanciulla non ha la superbia e l'altezzosità che caratterizzano le persone nobili: generosità ed altruismo sono le doti che la descrivono, romanticismo e dolcezza quelle che in lei traspaiono di più. La sua eccessiva fiducia nel mondo e nella bontà saranno il suo punto debole: la matrigna approfitterà di questo per tentare di ucciderla. Nonostante ciò non perde mai la speranza di un mondo migliore, un mondo in cui angoscia e paura sono dimenticate e lei può vivere in pace con Riccardo.

Latte, Tasca e Cucù[modifica | modifica wikitesto]

Latte (ミルク Milk?), Tasca (ポッケ Pokket?) e Cucù (クック Kukku?) sono gli animaletti da compagnia di Biancaneve, un dono ricevuto dalla madre per il suo quarto compleanno. Dolci e birbanti, i tre cuccioli sono inseparabili e crescono con la loro padroncina in perfetta armonia. Al momento di trovare loro un nome, la piccola Biancaneve ne ha scelti tre che rievocano una loro caratteristica particolare: il cane Latte adora il latte, la gattina Tasca è talmente piccola da entrare nella tasca di un abito e la colomba Cucù ripete sempre questo verso. I tre animaletti non sono ben visti da Lady Chrystal, che più di una volta ha dimostrato il suo disprezzo per loro colpendoli o ordinando alla figliastra di liberarsene, e anche il gruppetto ricambia questo sentimento, dimostrandosi sin dall'inizio molto diffidente verso la nuova Regina. Quando Biancaneve fuggirà dal castello, avvertita da Samson del piano della matrigna, Latte, Tasca e Cucù, dopo aver aggirato con astuzia una trappola di Lady Chrystal, la raggiungeranno nel bosco con l'aiuto del cacciatore. Grazie a Cucù, Biancaneve si manterrà in contatto epistolare sia con Riccardo che con la piccola Cathy.

Lady Chrystal[modifica | modifica wikitesto]

Lady Chrystal (クリスタル Kurisutaru?), matrigna della protagonista, è un personaggio avvolto nel mistero. Lontana cugina del Re, la giovane Chrystal è dotata di una bellezza pari solo alla sua malvagità. Dedita alla stregoneria, la Regina placa i suoi dubbi estetici grazie ad uno Specchio Magico, che in continuazione interroga per sapere chi è la più bella del Reame. Maestra delle arti oscure, la Regina sfrutta la magia per eliminare i suoi rivali e ottenere quello che al mondo le preme di più possedere: bellezza e potere. Il suo obiettivo, abbandonato il proposito di uccidere Biancaneve, è impadronirsi del corpo dell'odiata rivale per continuare ad essere la più bella del Regno. Ma in realtà Lady Chystal non è intrinsecamente malvagia: sin da bambina è infatti posseduta da una creatura diabolica che detta le sue azioni.

Spirito maligno[modifica | modifica wikitesto]

Lo Spirito maligno nell'ultimo episodio dell'anime

Lo Spirito maligno (悪魔 Akuma?) è il vero antagonista di tutta la serie. Trasfigurazione dell'anima di Madame Helene, la defunta nonna regina di Lady Chrystal, creata vent'anni prima della storia principale, grazie a un tremendo incantesimo. Gigantesco demone pipistrello, lo spirito maligno vive sfruttando il corpo delle sue vittime, donne belle e potenti che, sotto il suo influsso malefico, diventano egoiste e vendicative. Dotato di enormi poteri magici, è tuttavia limitato nel loro utilizzo nel mondo reale dal corpo ospite senz'anima, che sotto la pressione della magia oscura, quando abusata, inizia precocemente a invecchiare, costringendo l'essere maligno a cercare un'altra vittima da sacrificare.

Dopo aver abitato nel corpo di Lady Chrystal sin dal giorno del suo dodicesimo compleanno, controllandone mente e azioni, Akuma fa ritorno attraverso lo Specchio Magico al leggendario Castello della Vita. Qui, bagnandosi nella fonte dell'eterna giovinezza, riacquista piena forza e potere, per poi sfruttarli con il corpo di Biancaneve nel mondo reale. Entrato a sua volta nel Regno della Vita, Riccardo di Albertville lo affronta e, grazie alla luce della speranza generata dall'anima di Biancaneve, riesce a ucciderlo con la spada sacra di Milarka, salvando non solo la sua amata, ma anche la giovane Chrystal, che libera dalla sua influenza diabolica si redime. È doppiato da Ikuya Sawaki e Pietro Ubaldi.

Pipistrello[modifica | modifica wikitesto]

Il pipistrello (コウモリ Koumori?) è l'aiutante di Lady Chrystal. Completamente devoto alla sua padrona, aiuta la matrigna a portare a termine i suoi piani, soprattutto i più delicati. Con il suo aiuto, Lady Chrystal riesce più volte a superare la nebbia protettiva che circonda la foresta incantata e che tiene lontano gli esseri malvagi. È il pipistrello a mettere a segno il primo attentato della matrigna ai danni di Biancaneve, così come ad aiutare lo spirito del male Ronny ad entrare nel bosco. Nonostante la sua lealtà, il pipistrello è spesso tiranneggiato e molestato dalla padrona, della quale ha una grande soggezione.

Riccardo di Albertville[modifica | modifica wikitesto]

Riccardo di Albertville (リチャード Richādo?) è il protagonista maschile della serie. Figlio unico del Duca Robert di Albertville, il giovane Principe è l'innamorato di Biancaneve. Conosciuto casualmente durante un ricevimento, diventa l'intimo e più fedele amico della Principessa, fino a che i due non si innamorano. Partito in un viaggio di formazione per prendere il posto del padre ammalato alla guida della contea, è sempre nel cuore di Biancaneve e sarà lui a salvarla definitivamente dalle grinfie della crudele creatura che manipola Lady Chrystal.

I sette nani[modifica | modifica wikitesto]

Dotto[modifica | modifica wikitesto]

Dotto (ボス Bosu?, Boss) è il più anziano e il capo dei sette nani che accolgono Biancaneve in casa loro. Dalla lunga barba bianca e dai modi riflessivi, Dotto è l'unico in grado di consultare il "Libro della Sapienza", scritto nell'antica lingua dei nani, per salvare Biancaneve dai mille pericoli che la minacciano.

Cucciolo[modifica | modifica wikitesto]

Cucciolo (ジョリー Jorī?, Jolly) è il minore dei sette nani, quello che più si affeziona a Biancaneve e con il quale la Principessa trascorre la maggior parte del suo tempo nel bosco. Vivace, simpatico e un po' pasticcione, è l'anima della combriccola.

Brontolo[modifica | modifica wikitesto]

Brontolo (ゴルディー Gorudī?, Goldie) è il nano più forte e deciso. Dal cuore d'oro e dal grande coraggio, Brontolo è quello che per primo si lancia nella mischia, uscendone sempre vincitore. La sua sensibilità è nascosta dai suoi modi burberi e, anche se poco lo dimostra, anche lui è totalmente affezionato a Biancaneve.

Gongolo[modifica | modifica wikitesto]

Gongolo (グルメ Gurume?, Gourmet) è addetto alla cucina ed è quindi il cuoco di casa. Simpatico e grassottello, insegnerà a Biancaneve l'arte culinaria. Gongolo ha inoltre un ruolo di mediazione, un parafulmini tra gli altri membri del gruppo, oltre che vera fonte di sostentamento per tutti.

Pisolo[modifica | modifica wikitesto]

Pisolo (ウッディー Uddeī?, Woody) è maestro nel lavorare il legno e ha ben poco del suo nome. In principio ostile a Biancaneve, il nano in realtà prova un gran bene per la Principessa, ma la sua famosa riservatezza lo porta a manifestare poco le sue emozioni, esattamente come Brontolo.

Eolo[modifica | modifica wikitesto]

Eolo (カモミール Kamomīru?, Camomillo) è esperto in erbe e pozioni medicinali. Eolo ha il ruolo di medico del gruppo: è lui che cura Molly, la balia di Biancaneve, dalla cecità e che ha sempre la soluzione a tutti i problemi.

Mammolo[modifica | modifica wikitesto]

Mammolo (ペット Betto?, Vet) è fifone e poco avventuroso. Mammolo ha una grande passione per gli animali ed è in grado di comunicare con loro. Protettivo e sempre schernito da Cucciolo, si dimostrerà invece fiero e molto determinato.

Molly[modifica | modifica wikitesto]

Molly (モーリー Mōrī?, Molly) è la dolce balia e dama di compagnia di Biancaneve. La donna, affettuosa e legata alla Principessa come ad una figlia, viene cacciata dal castello da Lady Chrystal dopo essersi spinta una volta di troppo ad opporsi alle continue umiliazioni inflitte dalla nuova Regina alla Principessa. Biancaneve ritrova Molly in un piccolo villaggio fuori del bosco, scoprendo con orrore che è diventata cieca. Ma grazie ad Eolo e alle sue cure miracolose, la dolce Molly ritroverà la vista e la gioia di rivedere il volto dell'amata Biancaneve.

Jack[modifica | modifica wikitesto]

Jack (ジャック Jakku?, Jack) è il giovane figlio adottivo del capo del villaggio di Molly, ma in realtà è il Principe delle foresta. Abbandonato da piccolo per evitargli misteriosi pericoli, il giovane vive allo stato selvaggio, non tornando quasi mai a casa e trascorrendo le sue giornate nella foresta. Dopo aver conosciuto Biancaneve, se ne innamora perdutamente, convivendo invano con la speranza che la Principessa rivolga a lui e non a Riccardo i suoi pensieri d'amore. Traviato da un incantesimo di Lady Chrystal, che lo convincerà di essere un folletto maligno, Jack tenterà più volte sotto l'influsso della matrigna di nuocere a Biancaneve, ma senza successo. L'incontro con la fatina Flora svelerà definitivamente la sua identità, riportandolo per sempre dalla parte del bene.

Milarka[modifica | modifica wikitesto]

Milarka (ミラルカ Miraruka?) è il Genio della Luce. È stata imprigionata dalla malvagia Madame Helene in una spada conficcata in una roccia e custodita all'entrata di una grotta dietro a una cascata nella foresta dei sette nani. La creatura è stata separata dal suo amato Spek, che è invece schiavo del potere di Lady Chrystal e rinchiuso nel suo Specchio Magico.

Alla sua prima apparizione, Milarka prende possesso del corpo di Biancaneve per poter raggiungere Spek, ma Dotto riesce a convincerla a rientrare nella spada e così la giovane è di nuovo libera. Una volta comprese le ragioni che hanno spinto Biancaneve ad abbandonare il castello, Milarka diventa una sua preziosa alleata. Quando Riccardo di Albertville impugna la sua spada, Milarka riese a liberare l'anima del suo amato dallo specchio e a unirla alla spada. Dopo la sconfitta dello Spirito maligno, si vedono le anime dei due innamorati che possono finalmente stare insieme per sempre in un candelabro nella vecchia camera da letto di Biancaneve al castello di Valle Verde. È doppiata da Akiko Hiramatsu e Jasmine Laurenti.

Spek[modifica | modifica wikitesto]

Spek (鏡の精 Kagami no Sei?, "Spirito dello Specchio") è il Genio della Conoscenza, rinchiuso nella limpida trasparenza dello Specchio Magico di Lady Chystal e obbligato a rispondere alle sue domande. I suoi poteri sono illimitati, ma non abbastanza da liberarlo dalla prigionia della strega. Il suo amore perduto, Milarka, è sempre nei suoi pensieri e, aiutando Biancaneve e Riccardo, salverà anche la sua amata.

Samson[modifica | modifica wikitesto]

Samson (サムソン Samuson?) è il cacciatore incaricato da Lady Chrystal di uccidere Biancaneve. Dotato di una forza senza pari, l'uomo è famoso per la sua precisione con arco e frecce e conosce la foresta e i suoi abitanti come pochi. La sua figura possente, tuttavia, nasconde un cuore sensibile e altruista, spezzato anni addietro dalla perdita dell'adorata figlia Lisa, uccisa da un feroce orso. Samson rivede nella grazia e nella spensieratezza di Biancaneve la figlioletta perduta, per questo difenderà la Principessa dallo stesso orso colpevole dell'assassinio e le rivelerà il piano diabolico della matrigna. L'aiuto di Samson, che sempre veglierà su Biancaneve, sarà inoltre prezioso per ricongiungere la Principessa con i suoi tre animaletti e per il fine ultimo di salvare il regno dalle mani dello spirito maligno che controlla Lady Chrystal.

Re Conrad[modifica | modifica wikitesto]

Re Conrad (コンラッド王 Konraddo Ō?) è il padre di Biancaneve e il sovrano del Regno di Valleverde. Magnanimo e sensibile, rimane devastato dalla perdita della moglie. Il conforto che spera di ridare alla figlia con un nuovo matrimonio svanisce quando, partito per la guerra, lascia Biancaneve nelle mani del demonio.

Regina Rosebud[modifica | modifica wikitesto]

La Regina Rosebud (ロゼバッド Rozebaddo?) è la defunta madre di Biancaneve. La dolce Rosebud ha come unico desiderio l'essere madre, ma la grande gioia di avere finalmente una bambina non riesce a fortificare il suo fisico, già cagionevole e malaticcio. Una brutta malattia la strapperà dalle braccia del suo sposo e dalla tanto desiderata maternità, ma non prima di aver ottenuto dal marito la promessa di ridare una madre alla figlia. La Regina incontrerà, seppur per pochi attimi, la tanto amata figlia Biancaneve, prigioniera del veleno somministratole da Lady Chrystal, nel limbo che separa il mondo dei vivi da quello dei morti, e le infonderà coraggio e speranza per il futuro.

Robert di Albertville[modifica | modifica wikitesto]

Robert di Albertville (ロバート Robēto?) è il Conte di Albertville e padre di Riccardo. Sovrano benevolo, ma da tempo molto malato e di conseguenza impossibilitato a governare in maniera autonoma il proprio paese, il Conte invia il figlio all'estero per un approfondito viaggio di formazione, con la speranza che Riccardo, nonostante la giovane età, torni presto con l'esperienza necessaria per prendere il suo posto a capo della contea. Nonostante le disperate condizioni di salute, Robert parte in guerra al fianco di Re Conrad, in virtù di un'amicizia nata anni prima sul campo di battaglia.

Poppy[modifica | modifica wikitesto]

Poppy (ポンピ Ponpe?) è il figlio di una coppia di elfi che Biancaneve e Cucciolo incontrano durante il viaggio educativo di quest'ultimo. Secondo la tradizione, i piccoli elfi devono essere allevati da un estraneo, non appartenente alla loro specie, e solo raggiunta la maturità possono fare ritorno tra i loro simili. Cucciolo si occupa così di Poppy con grande cura, fino alla metamorfosi finale, quando il giovane elfo torna ormai cresciuto dai genitori. Poppy governa le forze dell'acqua e sarà d'aiuto a Biancaneve e ai sette nani durante i terribili momenti finali della loro avventura.

Re Goby[modifica | modifica wikitesto]

Re Goby (ゴビー Gobē?) è l'intemperante sovrano del popolo dei Goblin. Dispotico e abituato ad averla sempre vinta, Goby cattura Biancaneve e Cucciolo durante il viaggio educativo e progetta di sposare la fanciulla contro il suo volere. Ma la determinazione di Cucciolo nel voler salvare la Principessa smuove il cuore del sovrano, che manterrà la sua promessa di liberare Biancaneve e stringerà con loro una solida amicizia. Amicizia che si rivela preziosa quando, dalle nebbie del passato, Lady Chrystal invoca lo spirito del male Ronny, eterno nemico dei Golbin, al quale comanda di catturare Biancaneve e distruggere i suoi piccoli amici. Re Goby, grazie alla sua potente spada in grado di catalizzare fulmini ad altissimo voltaggio, governa le forze del fuoco ed anche lui sarà indispensabile per la salvezza del Regno.

Memole[modifica | modifica wikitesto]

Memole (メムル Memuru?) è la dolce governante di Re Goby. Segretamente innamorata di lui, aiuta Cucciolo a sventare il matrimonio del suo Re con Biancaneve, scoprendo infine che Goby nutre per lei i suoi stessi sentimenti. Il loro amore è messo a dura prova dal perfido Ronny, che prende possesso del corpo della piccola Goblin per entrare nella foresta dei nani e catturare Biancaneve. Memole, nonostante non possegga capacità magiche particolari, è sempre al fianco del suo innamorato, aiutandolo con la forza dei suoi sentimenti.

Milfe[modifica | modifica wikitesto]

Milfe (ミルフェ Mirufue?) è una fatina un po' pasticciona e alle prime armi, che ancora non è riuscita a trovare la sua strada nel mondo della magia. Decide, una volta incontrati Biancaneve e Cucciolo durante il viaggio educativo, di seguirli per essere al loro servizio. Ma giunta nel triste villaggio della vallata dei venti, decide di fermarsi ed aiutare gli abitanti, che da tempo sono oppressi da un nuvolone grigio che impedisce loro di vedere la luce del sole. Milfe, sfruttando i poteri del vento, che diventerà il suo elemento, farà tornare il sole e troverà nel villaggio una nuova casa.

Mamula[modifica | modifica wikitesto]

Mamula (メムーラ Memūra?) è la guida spirituale dei Golbin. Nonna di Memole, è una maga premurosa e saggia, rispettata dal suo popolo e da tutte le creature della foresta incantata. Dotata di poteri divinatori, è l'artefice dell'incantesimo che trecento anni prima aveva salvato i Golbin dal malvagio spirito Ronny, relegandolo in un mondo parallelo da dove l'essere ora reclama vendetta. La sua antica magia sarà inoltre preziosa per salvare Biancaneve dopo l'ennesimo tentativo di Lady Chrystal di ucciderla.

Flora[modifica | modifica wikitesto]

Flora (フローラ Furōra?) è la Fata dei fiori. Incontra Riccardo durante la sua prigionia sull'isola di Bilah, nel golfo di Kapi, dove Lady Chrystal l'ha fatto rinchiudere per sfruttarlo come esca e catturare Biancaneve. Assopita in un fiore remoto che cresce tra le pendici rocciose dell'isola, Flora si risveglia grazie alla generosità del Principe, che bagna la pianta per impedirle di seccare. Con l'aiuto di Flora, Riccardo riuscirà a fuggire dalla prigione e a recarsi verso il campo di battaglia dove si trova Re Conrad. Prima di separarsi, il Principe affida alla fatina il suo medaglione e la prega di portarlo a Biancaneve: in questo modo impedirà alla Principessa di cadere nella trappola tesale dalla matrigna, che aveva cercato di ingannarla, pretendendo che le si consegnasse in cambio della liberazione del suo innamorato.

Jonas[modifica | modifica wikitesto]

Jonas (ヨーナ Yōna?) è il grande mago a capo dell'ordine dell'universo. Dopo un sonno secolare, lo stregone viene invocato da Lady Chrystal, ormai allo stremo delle forze e della pazienza, per riuscire nel suo intento di catturare Biancaneve. Per convincere Jonas, dedito alle forze del bene, ad aiutarla, la matrigna gli fa credere che Biancaneve sia uno spirito maligno, che sfrutta la propria candida apparenza per creare disordine nel Regno. Dotato di un magico bastone, Jonas ha il potere di tramutare in pietra ogni cosa che tocca o che viene colpita da uno dei suoi fasci di luce. Dopo aver invano tentato di pietrificare Biancaneve e i nani, viene reso inerme e informato dell'inganno nel quale è caduto. Per impedire alla matrigna di trionfare, ora che ha in mano sua il bastone pietrificante, Jonas si allea con il gruppo e lo guida verso la conquista dei quattro elementi (acqua, aria, fuoco e terra) necessari al trionfo delle forze del bene.

Piki[modifica | modifica wikitesto]

Piki (ピキ Piki?) è un piccolo scoiattolo che vive nella foresta incantata. Dopo la fuga di Biancaneve dal castello per sottrarsi alla vendetta della matrigna, lo scoiattolino la guida attraverso il bosco sino al cottage dei sette nani, dove trascorrerà con lei le ore che la separano dal ritorno dei padroni di casa. In seguito, Piki diverrà un fedele amico della fanciulla e dei sette nani.

Cathy[modifica | modifica wikitesto]

Cathy (キャシー Cathy?) è una graziosa bambina appartenente al "popolo che vive di prestiti", piccole creature fuggite dalla loro terra in seguito allo scoppio di una terribile guerra. Durante il loro pellegrinaggio, questi esseri prendono in prestito ciò di cui hanno bisogno dalla casa in cui soggiornano, restituendolo quando non serve loro più. Biancaneve incontra Cathy quando la sua famiglia decide di fermarsi nel cottage dei sette nani, provocando una serie di misteriose quanto indisponenti sparizioni. Le due stringono una profonda amicizia e, quando Cathy sarà costretta a ripartire, il distacco da Biancaneve sarà molto doloroso. Tuttavia, le due si tengono in continuo contatto, scrivendosi delle lunghe lettere.

Madame Bauer[modifica | modifica wikitesto]

Madame Bauer (バウワー夫人 Bauer Fujin?) è una delle abitanti del villaggio dove si trasferisce Molly dopo essere stata cacciata dal castello. Presuntuosa e ben poco amata dal resto del villaggio, soprattutto dai bambini, Madame Bauer cerca di guadagnarsi il rispetto della comunità comportandosi da despota e raccontando una serie di menzogne che la vedono amica e confidente ora della Regina, ora della Principessa Biancaneve. Il suo atteggiamento cambia quando Biancaneve stessa, in fuga dalle guardie della matrigna, arriva in incognito nel villaggio, portando una ventata di gioia e di spensieratezza che travolgeranno anche Madame Bauer. Resasi conto del suo pessimo modo di rapportarsi con gli altri, la donna si abbonirà lentamente diventando, insieme a Molly, una guida per tutti i bambini del villaggio.

Matthew[modifica | modifica wikitesto]

Matthew (マシュー Matthew?) è uno dei bambini che abita nel villaggio natale di Molly. Esuberante e ciarliero, Matthew è molto curioso e, durante la permanenza di Biancaneve al villaggio, si scontra spesso con Cucciolo, che non sopporta la sua invadenza. I due, tuttavia, si trovano spesso d'accordo e, anche se non vogliono ammetterlo, hanno una grande stima l'uno dell'altro.

Ralph[modifica | modifica wikitesto]

Ralph (ラルフ Rarufu?) è uno dei bambini che abita nel villaggio natale di Molly. Dispettoso e prepotente, il ragazzino è il migliore amico di Jack ed insieme i due si divertono a girovagare per la foresta e il villaggio, creando scompiglio. Dopo essere stato accusato del furto di una spilla appartenente a Molly, Biancaneve scoprirà che il carattere irrispettoso del bambino è in realtà un modo per mascherare la sua grande insicurezza e solitudine, dovuta all'improvvisa partenza dei genitori per questioni di lavoro. Risolta la questione del furto, della quale era colpevole una semplice gazza, Ralph inizia ad inserirsi nel gruppo di bambini del villaggio, ritrovando la serenità.

Melba e Giza[modifica | modifica wikitesto]

Melba (メルバ Meruba?) e Giza (ギザ Giza?) sono due abitanti del bosco del mondo immaginario. Dall'aspetto mite e grazioso, le due care vecchine sono in realtà furbe e molto determinate, ansiose di trovare una vittima da spaventare per potersi cibare delle sue lacrime di terrore e ritrovare così la giovinezza. Risvegliate dal loro sonno secolare dalle lacrime di gioia di Biancaneve, imprigionata insieme a Riccardo nel mondo immaginario da un incantesimo di Lady Chrystal, Melba e Giza tentano in ogni modo di far piangere la fanciulla, ma i loro tentativi sono vani, anche a causa della sbadataggine di Giza. Dopo aver rinunciato a spaventare Biancaneve, le due finiscono col indicare alla coppia la strada per uscire dal bosco per poi tornare a dormire.

Lada[modifica | modifica wikitesto]

Lada (ラーダ Rāda?) è la guardiana del mondo immaginario. Bella e misteriosa, Lada vede Biancaneve e Riccardo entrare nel suo mondo attraverso la superficie magica di un fiore e si invaghisce del ragazzo, tanto da volergli impedire di andarsene. Dopo ripetuti tentativi di separarlo da Biancaneve, Lada comprende il grande amore che lega i due giovani, pronti a sacrificarsi pur di non arrendersi, e rinuncia a trattenere Riccardo, lasciandoli entrambi liberi di andarsene. Con lo sguardo malinconico e una lacrima, osserva Biancaneve e Riccardo uscire dal mondo immaginario, dove un amore tanto profondo non è possibile.

Ronny[modifica | modifica wikitesto]

Ronny (ロニ Roni?) è lo spirito del male, un essere maligno con le sembianze della nebbia. Sconfitto da Mamula e condannato a vivere in un mondo parallelo da oltre trecento anni, Ronny viene liberato dalla prigionia da un incantesimo di Lady Chrystal, che vuole sfruttare la sua ira verso le creature della foresta incantata per liberarsi dei nani e riuscire a mettere le mani sul corpo di Biancaneve. Superata grazie al pipistrello della matrigna la nebbia magica, Ronny prende possesso del corpo della piccola Memole e poi di tutti i Golbin, ad eccezione di Re Goby, per dare la caccia ai sette nani. Solo grazie al medaglione dell'amore recuperato da Cucciolo durante il suo viaggio educativo e all'unione delle loro forze, i nani e i Golbin riescono a sconfiggere per sempre Ronny e a sventare il piano della Regina.

Capitano[modifica | modifica wikitesto]

Il capitano (親衛隊長 Shineitaichou?) è il giovane comandante dei valorosi cavalieri dell'"Armata Nera", l'esercito delle guardie del corpo della Regina. Devotissimo alla sua sovrana, obbedisce ad ogni suo comando e non sembra provare alcun dubbio o rimorso per le infide imprese che gli vengono assegnate.

Madame Helene[modifica | modifica wikitesto]

Madame Helene (ヘレーネ Herēne?) è la defunta nonna di Lady Chrystal. A capo di un regno vicino, la donna è l'incarnazione stessa del male, una strega potentissima ed immortale, ma non abbastanza potente da mantenere intatta negli anni la propria bellezza che, secondo il ciclo naturale del mondo, lentamente è sfiorita. Non sopportando l'idea di diventare vecchia, Madame Helene ha trovato nei suoi libri di stregoneria il modo di conservarsi giovane e in salute: impossessarsi di un corpo estraneo e trasferirvi la propria anima, perpetrando così un ciclo senza fine di sacrifici in virtù della sua grande vanità. Prima vittima della sua ambizione è la nipote Chrystal, la cui anima viene imprigionata nello Specchio Magico per consentire alla diabolica strega di continuare la sua turpe esistenza. Ma il corpo di Lady Chrystal, oppresso dall'anima diabolica della nonna e dai suoi disperati tentativi di eliminare Biancaneve con la magia, inizia a consumarsi prima del tempo, costringendo lo spirito di Madame Helene a cambiare i propri piani e a voler catturare Biancaneve per salvarsi di nuovo dalla vecchiaia.

La strega è inoltre l'artefice del sortilegio che ha separato Milarka da Spek, imprigionando la prima nella spada sacra e il secondo nello Specchio Magico.

Regina dei ghiacci[modifica | modifica wikitesto]

La Regina dei ghiacci (?) è la solitaria sovrana del Regno di ghiaccio, perennemente gelido e inospitale, che si trova oltre le nuvole. La donna è ossessionata dal pericolo del calore e teme ogni invasore. Quando Biancaneve e i sette nani si smarriscono nel suo Regno, dove sono capitati per caso dopo aver volato appesi a dei grossi soffioni, la Regina ruba loro il "Libro della Sapienza" e li imprigiona nelle segrete del castello, cinte da grosse sbarre di ghiaccio. Sfruttando il calore corporeo, Biancaneve e i nani riescono a fuggire e ad invocare il potere del sole, sconfiggendo la Regina dei ghiacci che, arresasi al potere del calore e dell'amore, si trasforma in un meraviglioso arcobaleno che riaccompagna il gruppo sulla terra.

Sovrani dei nani[modifica | modifica wikitesto]

Il Re (サファイア王 Sapphire Ou?) e la Regina (ルビー女王 Ruby Joou?) dei nani sono i sovrani del popolo dei nani. Vivono in un grande castello sul fondo di un lago incantato ed è qui che si reca Cucciolo per implorarli di dispensarlo dal viaggio educativo che ogni nano, raggiunta la maggiore età, è costretto a compiere per provare la sua maturità. Terrorizzato all'idea di lasciare Biancaneve, Cucciolo cerca in ogni modo di convincerli a fare un'eccezione alla legge che impone la sua partenza per lasciarlo restare a casa. Con uno stratagemma, il Re e la Regina gli dimostrano invece l'importanza che il viaggio e l'esperienza hanno per formare il carattere dei nani: attraverso una pozzanghera, Cucciolo viene infatti catapultato nel passato, dove scopre che Dotto stesso, da giovane, era pasticcione e ansioso di fare a modo suo, esattamente come lo è lui ora. Solo l'esperienza del viaggio educativo è riuscita a trasformare Dotto nel nano saggio e responsabile che è oggi. E Cucciolo, finalmente convinto, decide di partire e, con sua grande gioia, Biancaneve decide di accompagnarlo.

Fata della speranza[modifica | modifica wikitesto]

La Fata della speranza (希望の妖精 Kibou no Yousei?) nasce dal frutto del fiore della speranza, recuperato da Biancaneve e Jack durante la loro scalata sulla montagna della speranza. Minuta e perennemente assonnata, la Fata aiuterà Jack e i sette nani a salvare Biancaneve dall'ennesimo incantesimo di Lady Chrystal, che, sotto le mentite spoglie della ragazzina Mary, è riuscita a somministrare alla rivale, ignara e fiduciosa, un potente quanto letale veleno.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga