Ajangiz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ajangiz
comune
Ajangiz – Stemma Ajangiz – Bandiera
Ajangiz – Veduta
Localizzazione
StatoSpagna Spagna
Comunità autonomaFlag of the Basque Country.svg Paesi Baschi
ProvinciaBizkaikobanderea.svg Biscaglia
Territorio
Coordinate43°18′N 2°39′W / 43.3°N 2.65°W43.3; -2.65 (Ajangiz)
Altitudine60 m s.l.m.
Superficie7 km²
Abitanti434 (2001)
Densità62 ab./km²
Comuni confinantiArratzu, Guernica, Mendata, Muxika
Altre informazioni
Cod. postale48320
Prefisso(+34)...
Fuso orarioUTC+1
Codice INE48911
TargaBI
Cartografia
Mappa di localizzazione: Spagna
Ajangiz
Ajangiz
Ajangiz – Mappa
Estensione del comune
Sito istituzionale

Ajangiz è un comune basco e spagnolo, di 434 abitanti situato nella comunità autonoma dei Paesi Baschi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Ajánguiz è stato da sempre legato alla vicina Guernica. Fino al 1844 il paese non aveva una chiesa parrocchiale propria e gli abitanti, dal punto di vista religioso, dipendevano dalle vicine Arrazua, Luno, Mendata o dalla città di Guernica. Questo fatto impedì ad Ajánguiz di constituirsi ufficialmente in un elizate[1], come altre località dei dintorni. Nonostante questo, Ajánguiz ebbe un seggio e diritto di voto nelle Juntas Generales della Biscaglia almeno dal XVI secolo, con lo status giuridico chiamato ledanía.

Tra il 1940 e il 1991 era annesso al comune di Guernica y Luno (Gernika-Lumo in basco).

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma del comune si blasona:

«d'oro, alla quercia sradicata al naturale, sostenuta da una campagna di verde e accostata da due lauburu di nero.[2]»

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il termine basco elizate (in spagnolo anteiglesia), indica un centro abitato o un distretto municipale che trae la sua origine dalle comunità che si organizzavano presso una chiesa e avevano come organo di governo l'assemblea di tutti i residenti delle vicinanze che si riunivano nel portico o nell'atrio della chiesa parrocchiale.
  2. ^ Heráldica municipal de Vizcaya, Diputación Foral de Bizkaia, 1998, ISBN 84-7752-250-2.
    «En campo de oro un roble al natural acostado de dos lauburus de sable.»

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN128045052 · LCCN (ENn2004041786
  Portale Spagna: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Spagna