Agujaceratops mariscalensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Agujaceratops
Stato di conservazione: Fossile
Agujaceratops.jpg
Rappresentazione di uno scheletro di Agujaceratops[1] .
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Superordine Dinosauria
Ordine † Ornithischia
Famiglia † Ceratopsidae
Sottofamiglia † Chasmosaurinae
Genere Agujaceratops
Lucas, Sullivan & Hunt, 2006
Nomenclatura binomiale
† Agujaceratops mariscalensis
Lucas, Sullivan & Hunt, 2006
Specie
  • A. mariscalensis
  • A. mavericus[2]

L'Agujaceratops (nome che significa faccia cornuta di Aguja) è un genere di dinosauri della famiglia Ceratopsidae recentemente riclassificato. In origine era conosciuto come Chasmosaurus mariscalensis e descritto da Lehman nel 1989, la riclassificazione è avvenuta per opera di Lucas, Sullivan e Hunt nel 2006. Secondo gli studi di Lehman, basati sulla natura dei sedimenti all'interno dei quali sono stati trovati i fossili, questa specie viveva in un ambiente paludoso. L'Agujaceratops visse durante il tardo Cretaceo (Campaniano), dagli 83 ai 70 milioni di anni fa.

Scoperta e specie[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1938, tre gruppi di ossa di dinosauro furono scoperti nel Big Bend National Park da William Strain. Il materiale estratto fu studiato circa 50 anni dopo da Lehman che chiamò la specie Chasmosaurus mariscalensis anche se all'epoca non c'era ancora un cranio di adulto. Successivamente, nel 1991, furono ritrovati altri fossili nel Big Bend National Park grazie ad una spedizione di ricerca organizzata da Paul Sereno. Lo studio dei nuovi reperti ha permesso di identificare il nuovo genere.

Specie:

  • Agujaceratops mariscalensis
  • Agujaceratops mavericus[3]

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

L'Agujaceratops è simile al Pentaceratops e al Chasmosaurus. Il suo habitat corrisponde alla zona dell'attuale Texas e i resti fossilizzati sono stati ritrovati nella Aguja Formation (formazione geologica situata tra il Texas e il Messico), da cui ha tratto il nome.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ New Horned Dinosaurs from Utah Provide Evidence for Intracontinental Dinosaur Endemism
  2. ^ Thomas M. Lehman, Steven L. Wick e Kenneth R. Barnes, New specimens of horned dinosaurs from the Aguja Formation of West Texas, and a revision of Agujaceratops, in Journal of Systematic Palaeontology, Online edition, 2016, DOI:10.1080/14772019.2016.1210683.
  3. ^ Thomas M. Lehman, Steven L. Wick e Kenneth R. Barnes, New specimens of horned dinosaurs from the Aguja Formation of West Texas, and a revision of Agujaceratops, in Journal of Systematic Palaeontology, Online edition, 2016, DOI:10.1080/14772019.2016.1210683.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Dodson, P., The Horned Dinosaurs, Princeton University Press, Princeton, New Jersey, 1996, ISBN 0-691-05900-4.
  • Lucas SG, Sullivan RM, Hunt AP, Re-evaluation of Pentaceratops and Chasmosaurus (Ornithischia: Ceratopsidae) in the Upper Cretaceous of the Western Interior, in New Mex Mus. Nat. Hist. Sci. Bull., vol. 35, 2006, pp. 367–370.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]