Aeroporto di Pärnu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aeroporto di Pärnu
Aerostazione di Pärnu
Aerostazione di Pärnu
IATA: EPU – ICAO: EEPU
Descrizione
Nome impianto Pärnu Lennujaam
Tipo Civile
Esercente Governo estone
Stato Estonia Estonia
Contea Pärnumaa
Posizione 4 km dal centro città
Altitudine AMSL 14 m
Coordinate 58°25′09″N 24°28′22″E / 58.419167°N 24.472778°E58.419167; 24.472778Coordinate: 58°25′09″N 24°28′22″E / 58.419167°N 24.472778°E58.419167; 24.472778
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Estonia
EEPU
Sito web http://www.parnu-airport.ee/eng
Piste
Orientamento (QFU) Lunghezza Superficie
03/21 2.480
Cemento
Calcestruzzo
Statistiche
Passeggeri in transito 5.148 (2010)[1]

[senza fonte]

L'Aeroporto di Pärnu (IATA: EPU - ICAO EEPU) è un aeroporto dell'Estonia. L'aerostazione è situata a 4 km dalla città estone di Pärnu.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Nell'ottobre del 1937, il consiglio comunale cittadino della città estone, designò un'area di 0,28 km²per la costruzione di un aeroporto cittadino, in considerazione del fatto che nell'Estonia indipendente, la città di Parnü, si stava sviluppando velocemente come centro turistico e urbano. Le operazioni di costruzione iniziarono nel 1939.

Durante l'occupazione sovietica, la struttura venne requisita dalle forze militari sovietiche e nell'aeroporto si installò l'Aeronautica sovietica, che ne fece una propria base. Fu impiegata per intercettare velivoli militari nemici, e vi operò l'armata sovietica 366 IAP (366º Reggimento dell'Aviazione intercettante), che utilizzava MiG-23.

La compagnia sovietica allora operante era la Aeroflot che era solita operare con voli domestici tra i centri estoni di Tartu-Viljandi-Pärnu-Kingissepa (ora Kuressaare). Durante l'epoca sovietici venivano utilizzati dei vetusti ed insicuri biplani, della serie Antonov.

Ma nel 1992 un anno dopo il restauro dell'indipendenza estone e la fine dell'occupazione straniera sovietica, il ricostituito Ministero della Difesa Estone, decise di chiudere l'aeroporto militare sovietico di vigilanza, considerando che entro un breve termine i sovietici avrebbero dovuto lasciare il paese. Si pensò quindi di costruire un nuovo aeroporto civile sul luogo di quello militare e ormai vetusto. Dal 1º luglio 1997 voli civili regolari iniziarono ad operare, sfruttando le vecchie piste di decollo ed atterraggio, già utilizzate nel passato per scopi militari sovietici, che per l'occasione furono completamente ristrutturate dal governo estone.

Attuali servizi[modifica | modifica sorgente]

Attualmente la piccola compagnia aerea Air Livonia, utilizza questa aerostazione fornendo collegamenti aerei tra Kuressaare, Kihnu e Ruhnu. L'aeroporto è spesso impiegato anche da velivoli privati provenienti dalla vicina Scandinavia, e dagli altri paesi della UE. I passeggeri complessivi per l'anno 2010 transitati per l'aeroporto di Pärnu, sono stati 5.148.

Linee e destinazioni[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pärnu Airport