85P/Boethin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cometa
85P/Boethin
Stella madre Sole
Scoperta 4 gennaio 1975
Scopritore Leo Boethin
Designazioni
alternative
85P/1975 A1; 1975 I; 1975a; 85P/1985 T2; 1986 I; 1985n
Parametri orbitali
(all'epoca 2454252,5
1 giugno 2007[1])
Semiasse maggiore 5,185 UA
Perielio 1,135 UA
Afelio 9,235 UA
Periodo orbitale 11,81 anni
Inclinazione orbitale 4,295°
Eccentricità 0,781
Longitudine del
nodo ascendente
359,396°
Argom. del perielio 37,618°
Par. Tisserand (TJ) 2,247 (calcolato)
Ultimo perielio 12 dicembre 2008
Prossimo perielio 29 luglio 2020
MOID da Terra 0,149899
Dati osservativi
Magnitudine app.
7,3 (magnitudine) [2] (max)

85P/Boethin, o Cometa Boethin, è una cometa periodica del Sistema solare appartenente alla famiglia delle comete gioviane e scoperta nel 1975 dal reverendo Leo Boethin, riscoperta l'11 ottobre 1985[3] non è stata osservata ai successivi passaggi del 1997 e 2008.

La cometa 85P/Boethin era stata inizialmente indicata quale obiettivo della missione EPOXI della NASA (estensione della missione Deep Impact) nel dicembre del 2008; tuttavia, le campagne osservative da terra, miranti a determinare con maggior precisione l'orbita attuale della cometa, non hanno dato esito positivo e non è stato possibile programmare con la necessaria accuratezza le correzioni nella traiettoria della sonda necessarie all'incontro. Conseguentemente, si è dovuto scegliere un nuovo obiettivo, individuato nella cometa 103P/Hartley[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I dati di 85P dal sito JPL.
  2. ^ (EN) IAUC 4174: TERZAN 2; 1985q; 1985n
  3. ^ (EN) IAUC 4121: 1985n
  4. ^ (EN) EPOXI - Mission Status Reports, NASA, 11 maggio 2007. URL consultato il 21 ottobre 2008 (archiviato dall'url originale il 15 novembre 2010).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

V · D · M
La cometa di Halley

Precedente: 84P/Giclas      Successiva: 86P/Wild


Voci principali Cometa periodicaCometa non periodicaCometa perduta
Vedi anche Grande CometaCometa interstellareFamiglia di comete
Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare