2383 Bradley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bradley
(2383 Bradley)
Stella madre Sole
Scoperta 5 aprile 1981
Scopritore Edward Bowell
Classificazione Fascia principale
Designazioni
alternative
1981 GN, 1928 DU, 1938 EO, 1938 FQ, 1938 GL, 1969 TW5, 1975 QP, 1976 YM
Parametri orbitali
(all'epoca K172G)
Semiasse maggiore 331 779 679 km
2,2177786 UA
Perielio 297 018 024 km
1,9854146 UA
Afelio 366 541 333 km
2,4501426 UA
Periodo orbitale 1206,36 giorni
(3,3 anni)
Inclinazione
sull'eclittica
3,56820°
Eccentricità 0,1047733
Longitudine del
nodo ascendente
14,42618°
Argom. del perielio 184,68806°
Anomalia media 303,64847°
Par. Tisserand (TJ) 3,642 (calcolato)
Dati osservativi
Magnitudine ass. 13,1

2383 Bradley è un asteroide della fascia principale. Scoperto nel 1981, presenta un'orbita caratterizzata da un semiasse maggiore pari a 2,2177786 UA e da un'eccentricità di 0,1047733, inclinata di 3,56820° rispetto all'eclittica.

L'asteroide, al tempo identificato con la denominazione provvisoria 1975 QP, ricevette erroneamente[1] la designazione 2893 Mateo[2] che venne abolita[3] per essere sostituita dall'attuale. L'eponimo fu poi assegnato a 2680 Mateo.

L'asteroide è dedicato a Martin e Maud Bradley, amici dello scopritore.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


V · D · M
Asteroidi del sistema solare
L'asteroide 951 Gaspra

Precedente: 2382 Nonie      Successivo: 2384 Schulhof


Gruppi principali NEAFascia principaleTroianiCentauriTNO (Fascia di Kuiper) • Pianeti nani
Vedi anche Asteroidi principaliLista completaFamiglie asteroidaliClassi spettrali
Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare