Zio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gli zii, rispettivamente lo zio e la zia, corrispondono ai fratelli, alle sorelle, ai cognati o alle cognate dei genitori di una persona.

Gli zii possono essere paterni o materni.

Talora i bambini chiamano zio e zia gli amici dei genitori, cioè persone estranee alla parentela ma comunque vicine alla famiglia.

Relazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Una persona è nipote di suo zio.

Se lo zio o la zia è fratello o sorella di un genitore:

  • Le sorelle degli zii sono la madre o altre zie.
  • I fratelli degli zii sono il padre o altri zii.
  • I genitori dei propri zii sono nonni.
  • I figli dei propri zii sono cugini

Esistono casi in cui lo zio può essere più giovane del nipote, come quando dei genitori che sono già nonni, partoriscono un altro figlio. Un caso è il celebre cantante Bobby Solo, già nonno, che ha partorito Ryan nel 2012: il bambino è così nato già zio di otto nipoti, tutti più grandi di lui.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.lastampa.it/2012/11/21/multimedia/societa/bobby-solo-papa-a-anni-e-nato-ryan-Myk07hseuA2CObbXays0hK/pagina.html

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]