Wayne County & the Electric Chairs

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wayne County & the Electric Chairs
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Punk rock
Periodo di attività 19761982
Album pubblicati 6

I Wayne County & the Electric Chairs furono un gruppo punk rock. La band era capitanata dal transessuale (nato maschio) della Georgia, Wayne County, che più tardi cambiò il suo nome in Jayne County.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Wayne County si esibiva originariamente a New York con una band chiamata The Backstreet Boys (presenti nel compilation album pubblicato dalla Rhino Records "DIY: Blank Generation" con uno dei primi singoli, "Max's Kansas City 1976", e non collegati in alcun modo alla boy band omonima) ma, prima di spostarsi a Londra, reclutò un gruppo di musicisti per formare i "The Electric Chairs":-

Lineup[modifica | modifica sorgente]

  • Wayne County - voce
  • Greg Van Cook - chitarra
  • Val Haller - basso
  • J.J. Johnson - Batteria
  • Henry Padovani - chitarra

La band è conosciuta per le canzoni ostentatamente provocatorie e spesso oscene e volgari, per il punk rock, e per l'immagine pubblica che era pesantemente influenzata dal Teatro del Ridicolo. Nessuno degli album di Wayne County fu pubblicato nel suo paese d'origine, gli USA, tranne tre canzoni contenute nella compilation punk "Max's Kansas City".

Discografia[modifica | modifica sorgente]

  • 1978 - The Electric Chairs
  • 1978 - Blatantly Offensive, EP
  • 1978 - Man Enough to be a Woman
  • 1978 - Storm the Gates of Heaven
  • 1979 - Things Your Mother Never Told You
  • 1982 - Best of Jayne/Wayne County and the Electric Chairs

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

"Man Enough To Be A Woman" (ISBN 1-85242-338-2)

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk