Walter Diggelmann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Walter Diggelmann
Dati biografici
Nazionalità Svizzera Svizzera
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada, pista
Ritirato 1953
Carriera
Squadre di club
1939 Individuale
1940 Olympia
1941-1945 Individuale
1946 Allegro Allegro
Imholz
1947 Helvetia Rad Helvetia Rad
1948 Fiorelli Fiorelli
Tebag Tebag
1949 Feru Feru
Fiorelli Fiorelli
Tebag Tebag
1950 Feru Feru
1951 Feru Feru
Condor
Oscar Egg
1952 Tebag Tebag
Schlegel
1953 Guerra Guerra
Schlegel
La Perle La Perle
Nazionale
1938
1952
Svizzera Svizzera Dilettanti
Svizzera Svizzera
Carriera da allenatore
1977 Diggelmann Team
Statistiche aggiornate al luglio 2011

Walter Diggelmann (Fischenthal, 11 agosto 1915Guntalingen, 5 marzo 1999) è stato un ciclista su strada e pistard svizzero. Professionista dal 1938 al 1953, vinse il Campionato di Zurigo nel 1941 e una tappa al Tour de France 1952, quest'ultima fu anche la sua unica vittoria fuori dalla Svizzera.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver vinto nel 1938 il Giro del Mendrisotto, iniziò a farsi notare l'anno seguente, piazzandosi terzo sia in una tappa della Paris-Nice che in una del Tour de Suisse; nel 1940 partecipò anche al Giro d'Italia in cui sfiorò il successo, arrivando secondo sia nella ottava che diciannovesima tappa. Sempre nel 1940 colse il suo primo podio nel Campionato di Zurigo, arrivando secondo dietro Robert Zimmermann.

Nel 1941, a causa dell'interessamento di tutti i paesi di maggiore tradizione ciclistica della Seconda guerra mondiale, poté partecipare a sole corse svizzere, riuscendo a vincere il Campionato di Zurigo e arrivando terzo nel campionato nazionale e al Grand Prix de Locle.

Nel 1942 concluse nuovamente sul podio il Campionato di Zurigo e, anche se non vinse, si distinse al Tour de Suisse cogliendo due secondi e un terzo posto in tre tappe.

Anche il 1943 vide Diggelmann salire sul podio del Campionato di Zurigo; vinse inoltre il Giro dei Tre Laghi e fu secondo nella Nordwest-Schweizer-Rundfahrt. Il biennio successivo fu avaro di corse e soddisfazioni, e ottenne un terzo posto nella Nordwest-Schweizer-Rundfahrt, mentre nel 1946 due secondi posti in altrettante tappe del Tour de Suisse.

Tornò al successo nel 1947 aggiudicandosi due tappe nel Tour de Romandie ed una, la sua prima, al Tour de Suisse.

Nel 1948 vinse nuovamente una tappa al Tour de Suisse e fu attivo in diverse Sei Giorni americane, riuscendo anche a vincere in coppia con Hugo Koblet quella di Chicago, mentre l'anno successivo sempre con Koblet vinse quella di New York al Madison Square Garden.

Dopo un paio di anni in chiaroscuro dove colse solo un terzo posto nella Vienna-Graz-Vienna nel 1951, si ripresentò nel 1952 vincendo prima una tappa ancora al Tour de Suisse e poi la nona frazione del Tour de France.

Si ritirò nel 1953, non prima di aver ottenuto un terzo posto nel Giro dei Tre Laghi.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

1ª tappa, 2ª semitappa Tour de Suisse
3ª tappa, 1ª semitappa Tour de Romandie
4ª tappa, 2ª semitappa Tour de Romandie
7ª tappa, 1ª semitappa Tour de Suisse
9ª tappa Tour de France
3ª tappa Tour de Suisse

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

1ª tappa, 1ª semitappa Tour de Suisse (Cronosquadre)

Pista[modifica | modifica wikitesto]

Sei Giorni di Chicago (con Hugo Koblet)
Sei Giorni di New York (con Hugo Koblet)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1940: 11º
1953: 69º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1940: 53º
1951: 75º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]