Wad Madani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Wad Madani
città
Wad Madani – Veduta
Localizzazione
Stato Sudan Sudan
Stato (wilāya) Gezira
Territorio
Coordinate 14°24′00″N 33°31′00″E / 14.4°N 33.516667°E14.4; 33.516667 (Wad Madani)Coordinate: 14°24′00″N 33°31′00″E / 14.4°N 33.516667°E14.4; 33.516667 (Wad Madani)
Abitanti 345 290 (2008)
Altre informazioni
Fuso orario UTC+3
Cartografia
Mappa di localizzazione: Sudan
Wad Madani

Wad Madani (in arabo: ودمدني) è la capitale dello stato Sudanese di Al Jazira [1] e si trova sulla riva occidentale del Nilo Azzurro 136 km a sud-est di Khartoum. [2] È connessa, tramite la Rete Ferroviaria Sudanese con Khartoum e vi si coltiva il cotone[2]. Ci si commerciano anche notevoli quantità di frumento[2], arachidi, orzo e bestiame. È la sede centrale della Irrigation Service[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio del XVIII secolo la città era un piccolo avamposto Turco-Egizio, e nel 1925, seguendo i piani di irrigazione del nuovo Sistema di Irrigazione di Gezira ebbe un grande sviluppo[2]. Wad Madani è un centro commerciale del distretto agricolo di Gezira ed è per lo più una zona residenziale. La città possiede delle vivaci attività commerciali insieme a dei buoni suq (i tipici mercati arabi).

Le attrezzature per il tempo libero di Wad Madani sono tra le più moderne di quasi tutto il Sudan tranne per quelle situate nella zona di Khartoum. Sulla sponda orientale del Nilo Azzurro vi si trovano degli stabilimenti balneari.

A Wad Madani esiste l'Università di al-Jazirah[2]. I cantanti Abdel Aziz El Mubarak, Mohammed Al Ameen e Ibrahim Al Kashif sono originari di questa città. Il centro città è suddiviso nei quartieri di Al Daraga, Al Gism, Al Awal, Wad Azrag ed il Sudanese District (originariamente il Distretto Britannico).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Wad Madani" (population), Microsoft Encarta, Online Encyclopedia 2001.
  2. ^ a b c d e f "Wad Madani" (description), Encyclopædia Britannica, 2007, webpage: EB-WM.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

africa Portale Africa: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di africa