Violenza sul lago

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Violenza sul lago
Paese di produzione Italia
Anno 1954
Durata 85 minuti
Colore B/N
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Leonardo Cortese
Soggetto Cesate Torri
Sceneggiatura Cesare Torri, Leonardo Cortese, Braccio Agnoletti,
Fotografia Domenico Scala
Musiche Carlo Innocenzi
Scenografia Lamberto Giovagnoni
Interpreti e personaggi

Violenza sul lago è un film del 1954 diretto da Leonardo Cortese.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La storia è ambientata sul lago di Bolsena, dove stanno per svolgersi delle gare di motonautica, a cui intende partecipare Marco, che vive con la sorella Laura.

Laura conosce Stefano, un cantante, che facendole credere di amarla la violenta e la ragazza, disperata, muore annegata. La mattina dopo Marco va in cerca di Stefano, in fuga con la sua automobile e, trovatolo, lo picchia uccidendolo. Marco viene arrestato e processato; nonostante le richieste del Pubblico Ministero Dott. Berti, la condanna è mite proprio per i motivi d'onore e di provocazione dietro la morte di Stefano; secondo il Dott. Berti invece Marco meritava la condanna più severa possibile.

Uscito di prigione, Marco conosce Rossana, e tra loro inizia un amore ricambiato. Ma Rossana è la figlia del Dott. Berti che, scoperta la cosa, impedisce alla figlia di vedere Marco.

Egli, intanto, vince una gara di motonautica, e si incontra con Rossana per festeggiare. In quel momento il magistrato li sorprende e tenta di uccidere Marco. Quando si rende conto di essersi trovato nella stessa situazione in cui si trovò Marco per difendere la sorella, capisce il suo errore e dà il suo consenso ai due giovani.

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema