Vicariato apostolico di Bengasi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vicariato apostolico di Bengasi
Vicariatus Apostolicus Berenicensis
Chiesa latina
Vicario apostolico Sylvester Carmel Magro, O.F.M.
Sacerdoti 6 di cui 0 secolari e 6 regolari
1.000 battezzati per sacerdote
Religiosi 6 uomini, 34 donne
Abitanti 1.230.000
Battezzati 6.000 (0,5% del totale)
Superficie 609.000 km² in Libia
Parrocchie 6
Erezione 3 febbraio 1927
Rito romano
Indirizzo P.O. Box 248, Benghazi, Libya
Dati dall'Annuario Pontificio 2011 * *
Chiesa cattolica in Libia

Il vicariato apostolico di Bengasi (in latino: Vicariatus Apostolicus Berenicensis) è una sede della Chiesa cattolica. Nel 2010 contava 6.000 battezzati su 1.230.000 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Sylvester Carmel Magro, O.F.M.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprende la città di Bengasi.

Il territorio è suddiviso in 6 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il vicariato apostolico di Cirenaica fu eretto il 3 febbraio 1927 con il breve Divinitus Nobis di papa Pio XI, ricavandone il territorio dal vicariato apostolico della Libia, che contestualmente assunse il nome di vicariato apostolico della Tripolitania (oggi vicariato apostolico di Tripoli).

Il 22 giugno 1939 ha ceduto una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione del vicariato apostolico di Derna e contestualmente ha assunto il nome attuale.

Il 21 settembre 1970 l'allora vicario apostolico, monsignor Giustino Pastorino, fu espulso e fece rientro in Italia stabilendosi a Genova[1]. Il 10 marzo 1997 la ripresa dei rapporti diplomatici tra la Santa Sede ed il governo di Mu'ammar Gheddafi[2] permise la nomina del nuovo vicario, Sylvester Carmel Magro, già vicario delegato a Tripoli[3], che ebbe il permesso di stabilirsi in città.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Bernardino Vitale Bigi, O.F.M. † (4 febbraio 1927 - 19 aprile 1930 deceduto)
  • Candido Domenico Moro, O.F.M. † (14 luglio 1931 - 1950 dimesso)
  • Ernesto Aurelio Ghiglione, O.F.M. † (5 luglio 1951 - 8 giugno 1964 deceduto)
  • Giustino Giulio Pastorino, O.F.M. † (11 gennaio 1965 - 10 marzo 1997 ritirato)
  • Sylvester Carmel Magro, O.F.M., dal 10 marzo 1997

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi al termine dell'anno 2010 su una popolazione di 1.230.000 persone contava 6.000 battezzati, corrispondenti allo 0,5% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 1.450 120.000 1,2 8 8 181 11 33 3
1969 9.979 700.000 1,4 13 13 767 22 93 7
1978 15.000 970.000 1,5 6 6 2.500 6 95 1
1990 8.000 1.827.000 0,4 6 6 1.333 6 70 1
1999 15.000 2.147.000 0,7 6 6 2.500 6 40 1
2000 15.000 1.048.500 1,4 6 6 2.500 6 36 1
2001 7.000 1.048.500 0,7 7 1 6 1.000 6 34 5
2002 4.000 1.048.500 0,4 5 1 4 800 4 37 5
2003 4.000 1.485.500 0,3 5 1 4 800 4 37 5
2004 4.000 1.048.500 0,4 6 1 5 666 5 37 5
2007 4.000 1.142.000 0,4 5 5 800 5 35 5
2010 6.000 1.230.000 0,5 6 6 1.000 6 34 6

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giustino Pastorino in http://it.cathopedia.org. URL consultato il 5 dicembre 2012.
  2. ^ Relazioni Diplomatiche tra la Santa Sede e la Grande Giamahiria Araba Libica Popolare Socialista in vatican.va, 10 marzo 1997. URL consultato il 5 dicembre 2012.
  3. ^ Nomina del Vicario Apostolico di Benghazi (Libia) in vatican.va, 10 marzo 1997. URL consultato il 5 dicembre 2012.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi