Vibrio vulnificus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Vibrio vulnificus
Vibrio vulnificus 01.png
Classificazione scientifica
Dominio Prokaryota
Regno Bacteria
Phylum Proteobacteria
Classe Proteobacteria Gamma
Ordine Vibrionales
Famiglia Vibrionaceae
Genere Vibrio
Specie V. vulnificus
Nomenclatura binomiale
Vibrio vulnificus
(Reichelt et al. 1976) Farmer, 1979

Vibrio vulnificus (Reichelt et al. 1976) Farmer, 1979 è un batterio Gram-negativo che infetta ferite esposte all'acqua di mare contaminata o causa setticemia a seguito di ingestione di molluschi crudi contaminati. Le ferite infette sono caratterizzate da gonfiore, arrossamento per arrivare infine alla necrosi del tessuto. È contraddistinto da un'elevata mortalità (intorno al 50 %), e proprio per questo si rende necessaria nella maggior parte dei casi una terapia antibiotica.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Vibrio vulnificus in Taxonomy Browser, National Center for Biotechnology Information (NCBI).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Michele la Placa, Microbiologia Medica, 2008, undicesima edizione, ed. Esculapio

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]