USS Cyclops (AC-4)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
USS Cyclops
Foto della USS Cyclops
Foto della USS Cyclops
US Naval Jack.svg
Varata 7 maggio 1910
Destino finale Dispersa in mare 1918
Caratteristiche generali
Dislocamento 19360
Lunghezza 165 m
Velocità 15 nodi
Armamento
Armamento 4 cannoni da 4"

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia

La USS Cyclops (AC-4) era una delle quattro navi carboniere della classe Proteus costruite per la marina militare degli Stati Uniti durante la prima guerra mondiale. Chiamata con il nome inglese dei Ciclopi, fu il secondo vascello a portare questo nome. La sua misteriosa scomparsa, avvenuta il 4 marzo 1918 mentre era in rotta da Barbados a Norfolk (Virginia), con un equipaggio di 309 persone a bordo, rimane un mistero a tutt'oggi. Il suo relitto non è mai stato ritrovato.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Romanzi[modifica | modifica sorgente]

La nave Cyclops ed il suo approdo non programmato a Barbados vengono ampiamente descritti nel romanzo del 1986 Cyclops di Clive Cussler. In esso, si immagina che la nave venga affondata da un'onda anomala al largo della costa cubana.

Telefilm[modifica | modifica sorgente]

Nella serie televisiva In viaggio nel tempo la nave Cyclops è la protagonista dell'episodio intitolato: Fantasmi ("4.16 Ghost Ship").

Film[modifica | modifica sorgente]

Nel film a cartoni animati Scooby-Doo e i pirati dei Caraibi la nave Cyclops si accosta alla nave dei protagonisti mentre si trovano nel centro nel Triangolo delle Bermude

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina