Tsagantegia longicranialis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tsagantegia
Immagine di Tsagantegia longicranialis mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Superordine Dinosauria
Ordine Ornithischia
Sottordine Thyreophora
Infraordine Ankylosauria
Famiglia Ankylosauridae
Genere Tsagantegia
Specie T. longicranialis
Nomenclatura binomiale
Tsagantegia longicranialis
Tumanova, 1993

La tsagantegia (Tsagantegia longicranialis) è un dinosauro erbivoro appartenente agli anchilosauri, o dinosauri corazzati. Visse all'inizio del Cretaceo superiore (Cenomaniano/Santoniano, circa 95 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Mongolia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo dinosauro è noto per un cranio completo, lungo circa 30 centimetri e largo 25. Al contrario di molti altri dinosauri corazzati, il cranio di questo animale possedeva una superficie dorsale liscia, ed era sprovvisto di un'ornamentazione suddivisa in un mosaico di poligoni. Oltre a ciò, le ossa quadratojugali e squamose erano poco sviluppate, diversamente da quelle degli altri anchilosauridi. Il cranio, lungo e piatto, era liscio e presentava piccole corna. Come tutti gli anchilosauri, anche Tsagantegia doveva avere un corpo possente coperto da una spessa corazza costituita da placche ossee (osteodermi).

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Tsagantegia è stato descritto per la prima volta da Tumanova nel 1993, ed è stato attribuito agli anchilosauridi, una famiglia di dinosauri corazzati dotati di mazza caudale. Sono state rscontrate somiglianze con il cranio degli shamosaurini (Shamosaurus e Gobisaurus), un gruppo di anchilosauridi primitivi dal cranio allungato; in uno studio del 2004, Tsagantegia è stato considerato il sister group di tutti gli altri anchilosauridi.

Significato del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome Tsagantegia deriva da Tsagan Teg ("Montagna Bianca" in mongolo), dal luogo dove è stato ritrovato il fossile, nella formazione Bayn Shireh nel deserto del Gobi. L'epiteto specifico, longicranialis, si riferisce alla forma allungata del cranio.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Tumanova, T. A. 1993. A new armored dinosaur from southeastern Gobi. Paleontological Journal 27(2):119-125.
  • Vickaryous, Maryanska, and Weishampel 2004. Chapter Seventeen: Ankylosauria. in The Dinosauria (2nd edition), Weishampel, D. B., Dodson, P., and Osmólska, H., editors. University of California Press.
dinosauri Portale Dinosauri: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di dinosauri