Thomas Babington Macaulay

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Thomas Babington Macaulay

Thomas Babington, primo Barone Macaulay (Leicestershire, 25 ottobre 1800Londra, 28 dicembre 1859), è stato uno storico e politico britannico.

Dopo aver studiato al Trinity College di Cambridge, divenne avvocato nel 1826. Lasciata l'attività forense, Thomas Babington intraprese la carriera politica e nel 1830 entrò in Parlamento.

Nel 1832 contribuì al progetto di legge per la riforma elettorale e l'anno seguente difese il progetto di legge per l'abolizione della schiavitù. Negli anni dal 1834 al 1838 fu membro del Consiglio supremo dell'India. Fu a Calcutta fino al 1837 e si occupò della stesura del codice penale indiano.

Nel 1839 fu segretario del ministero per la guerra.

Tra i suoi scritti ricordiamo la raccolta di poesie Canti di Roma antica (Lays of Ancient Rome) (1842) e Storia d'Inghilterra dal regno di Giacomo II (History of England from the accession of James II) (1849-1861), La conquista dell'India (The Life of Robert, Lord Clive - Memoirs of the life of Warren Hastings, first Governor General of Bengal).

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 56618365 LCCN: n79084304