Sinfonia n. 3 (Schumann)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sinfonia N. 3
Schumann Sy3 Incipit.gif
Incipit
Compositore Robert Schumann
Tonalità Mi bemolle maggiore
Tipo di composizione Sinfonia
Numero d'opera 97
Epoca di composizione 2 novembre-9 dicembre 1850, Dusseldorf
Prima esecuzione Dusseldorf, 6 febbraio 1851
Durata media 30/35 min
Organico

Orchestra romantica

Movimenti

1. Vivace
2. Scherzo, molto moderato
3. Non presto
4. Solenne
5. Vivace

La Sinfonia n. 3 in Mib Maggiore Op. 97 è una sinfonia composta da Robert Schumann. Scritta nel 1850, può essere considerata l'ultima sinfonia composta da Schumann, se si esclude la revisione dell'orchestrazione della n. 4 effettuata dall'artista nel 1851.

Contesto[modifica | modifica wikitesto]

Fu composta dal 2 novembre al 9 dicembre 1850, all'epoca in cui Schumann viveva a Dusseldorf, sulle rive del Reno. L'opera stessa è infatti chiamata "Renana". La prima rappresentazione avvenne a Dusseldorf l'anno seguente, condotta dal compositore stesso.

Composizione dell'opera[modifica | modifica wikitesto]

Movimenti e relativa analisi[modifica | modifica wikitesto]

  1. Vivace
  2. Scherzo. Molto moderato
  3. Non presto
  4. Solenne
  5. Vivace

Il primo movimento consiste in una classica forma sonata. La sinfonia comincia immediatamente con un tema (maschile) in Mib maggiore, suonato da tutta l'orchestra. Il secondo tema (femminile) viene eseguito dai legni, con una ridotta intensità ritmica. Modula poi (inaspettatamente) al Sol Maggiore, per poi ritornare ad eseguire il tema principale nella chiave di Mib.

Il secondo movimento è uno Scherzo in Do Maggiore. Si tratta della sintesi di un classico Minuetto, Trio e successive variazioni sul tema. Il tema principale è basato su di un landler, una danza popolare dell'Austria e del sud della Germania.S

Il terzo è nella tonalità della sottodominante, Lab Maggiore. La mancanza della tromba e dei timpani crea un'atmosfera di quiete all'interno della sinfonia.

Il quarto movimento è in Mib minore. Comincia con uno Sforzato, eseguito dagli archi, che decade subito in un pianissimo affidato ai corni francesi ed ai tromboni. Il tema viene utilizzato in imitazione, e spesso ne viene variato il tempo. Parti di esso si possono ritrovare in fondo al movimento stesso.

Il quinto è di nuovo in Mib Maggiore. Il tema consiste in una danza tradizionale; variata ed imitata con dinamismo fino a giungere all'eroico finale in Mib Maggiore.

Strumentazione[modifica | modifica wikitesto]

È stata composta per due flauti, due oboi, due clarinetti in Si♭, due fagotti, quattro corni francesi in Mi♭, due trombe in Mi♭, tre tromboni, timpani ed archi.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni (e fonti)[modifica | modifica wikitesto]

Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica classica