Silenzio, per favore!

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Silenzio, per favore!
Quiet please!.jpg
Titolo originale Quiet Please!
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1945
Durata 7 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,37:1
Genere animazione, commedia
Regia William Hanna, Joseph Barbera
Sceneggiatura William Hanna, Joseph Barbera
Produttore Fred Quimby
Casa di produzione Metro-Goldwyn-Mayer
Distribuzione (Italia) Metro-Goldwyn-Mayer
Animatori Kenneth Muse, Ray Patterson, Irven Spence, Ed Barge
Musiche Scott Bradley
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Roberto Stocchi: Tom

Premi

1 Oscar 1946: "miglior cortometraggio d'animazione"

Silenzio, per favore! (Quiet Please!) è un film del 1945 diretto da William Hanna e Joseph Barbera. È il ventiduesimo cortometraggio animato della serie Tom & Jerry, prodotto dalla Metro-Goldwyn-Mayer e uscito negli Stati Uniti il 25 dicembre 1945. Vinse l'Oscar al miglior cortometraggio d'animazione ai Premi Oscar 1946, e fu la terza vittoria consecutiva per un cortometraggio della serie.

Il corto è noto per essere uno dei pochi in cui Tom parla. Nell'edizione italiana anche Jerry parla, gridando "Aiuto!" all'orecchio di Spike; nell'edizione originale invece Jerry fa un semplice urlo. In cover, menù e sottotitoli dei DVD italiani il corto è intitolato Silenzio, prego!, benché all'inizio del film il titolo venga tradotto come Silenzio, per favore!.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Spike è tornato a vivere con Tom e Jerry, ma il suo sonno viene continuamente disturbato dagli inseguimenti dei due. Spike avverte quindi Tom che se sentirà un altro rumore lo spellerà vivo. Tom ricomincia a inseguire Jerry, cercando però di impedire al topo di svegliare Spike. Jerry riesce quasi nel suo intento, ma Tom fa bere a Spike dell'idrato di cloralio, facendolo riaddormentare profondamente. Tom insegue nuovamente Jerry, che tenta inutilmente di svegliare Spike in tutti i modi. Alla fine Jerry decide di accendere un grosso candelotto di dinamite sotto Spike. Mentre Tom cerca di tirarlo fuori, Spike si sveglia e il gatto rimette il candelotto sotto di lui. In seguito all'esplosione, Spike picchia Tom e lo costringe a dondolare la culla in cui lui e Jerry dormono finalmente tranquilli.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]