Savoraim

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ere rabbiniche

1-Zugot 2-Tannaim 3-Amoraim 4-Savoraim 5-Gaonim 6-Rishonim 7-Acharonim

Acharonim Rishonim Geonim Savoraim Amoraim Tannaim Zugot

Un Savora (Aramaico: סבורא, "un ragionatore", plur. Savora'im, Sabora'im, סבוראים) è un termine usato nella Legge e storia ebraici per indicare una delle autorità rabbiniche vissuta dalla fine dell'era degli Amoraim (circa anno 500) fino all'inizio di quella dei Gaonim (circa anno 700). Come gruppo, ci si riferisce a loro come Rabbeinu Sevorai o Rabanan Saborai e hanno avuto un ruolo molto importante nel dare al Talmud la sua struttura attuale. Studiosi moderni vi si riferiscono anche col termine plurale ebraico Stammaim ("fonti vaghe e non attribuite") per gli autori di scritti non attribuiti nella Ghemara.

Si ricordi l'uso di recitare Savrì maranan[1], a cui i presenti rispondono LeChaim, durante la preghiera ebraica del Qiddush (cfr anche Amen, BarukhHu Barukh Shemò, Birkhat haMazon, Chazan, Leviti, Qedushah (canto) e Zimmun).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Questa locuzione in lingua ebraica può essere tradotta in lingua italiana con l'espressione "signori, siete d'accordo..." oppure "col permesso dei presenti [signori]"

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

ebraismo Portale Ebraismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ebraismo