Sándor Barcs

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sándor Barcs (Szeged, 10 novembre 1912Budapest, 7 gennaio 2010) è stato un dirigente sportivo ungherese.

Nel corso della sua lunga carriera, è stato presidente ad interim dell'UEFA, la massima organizzazione calcistica europa, dal 7 luglio 1972 (succedendo a Gustav Wiederkehr) al 15 marzo 1973 (quando fu sostituito da Artemio Franchi).

Oltre a ciò, ha inoltre ricoperto i seguenti incarichi:[1]

  • Presidente della Federazione calcistica dell'Ungheria negli anni 1950 (sotto la sua presidenza, l'Ungheria sconfisse a Wembley l'Inghilterra per 6-3 il 25 novembre 1953; al termine di quell'incontro, ebbe a dire che gli ungheresi avevano appreso il calcio grazie a Jimmy Hogan[2]);
  • Membro della Commissione Esecutiva UEFA per 18 anni;
  • Membro del Comitato Organizzatore della Coppa delle Coppe dal 1962 al 1972;
  • Membro della Commissione d’Emergenza UEFA dal 1964 al 1978;
  • Presidente della Commissione d’Emergenza UEFA dal 1972 al 1974;
  • Vice presidente della FIFA dal 1972 al 1974;
  • Membro europeo della Commissione Esecutiva FIFA dal 1974 al 1976;
  • Membro onorario della UEFA (carica ricevuta nel 1980);
  • Vicepresidente della Federazione calcistica dell'Ungheria nel 1990.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lutto nel calcio per Sándor Barcs, 9 gennaio 2010. URL consultato il 13 dicembre 2011.
  2. ^ 23/11/1953: quel giorno l'Inghilterra pianse - Storie di Calcio