RollerCoaster Tycoon 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
RollerCoaster Tycoon 2
Sviluppo Chris Sawyer
Pubblicazione Infogrames
Data di pubblicazione 15 ottobre 2002
Genere Gestionale
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma Microsoft Windows
Supporto 1 CD-ROM
Periferiche di input Tastiera, Mouse
Espansioni Wacky Worlds, Time Twister

RollerCoaster Tycoon 2 è un videogioco manageriale che simula la gestione di parco di divertimento, il secondo capitolo dell'omonima trilogia. Sviluppato da Chris Sawyer e pubblicato da Infogrames, il gioco venne rilasciato al pubblico il 15 ottobre 2002.

È il successore di RollerCoaster Tycoon ed è stato a sua volta seguìto dal gioco RollerCoaster Tycoon 3.

Il gioco[modifica | modifica sorgente]

Come il suo predecessore, lo scopo del gioco è di completare una serie di scenari prestabiliti costruendo e dirigendo dei parchi a tema. Il giocatore può scegliere tra decine di percorsi di montagne russe, ma può anche costruire altre attrazioni come giostre, autoscontri, case dei fantasmi, go-kart e navi oscillanti. Il giocatore può anche costruire i propri progetti di montagne russe decidendo la direzione, l'altezza e l'inclinazione di ogni singolo pezzo che compone il percorso. È anche possibile inserire pezzi speciali all'interno del tracciato, come le foto in corsa e i giri della morte. Si può inoltre personalizzare l'ambiente alzando o abbassando il terreno, aggiungendo piante e ornamenti; bisogna anche soddisfare le esigenze dei visitatori del parco costruendo in modo strategico i chioschi e i servizi igienici; un'altra importante caratteristica consiste nel decidere il prezzo d'entrata alle varie singole attrazioni.

Pubblico[modifica | modifica sorgente]

Inizialmente il gioco non ha riscosso un grande successo a causa della poca innovazione rispetto al suo predecessore: il motore grafico è rimasto lo stesso e le caratteristiche del gameplay sono rimaste pressoché inalterate.

Qualche tempo dopo l'uscita del gioco, tuttavia, il pubblico ha iniziato ad apprezzarlo soprattutto per l'alta longevità e per l'ampia possibilità di personalizzazione dei circuiti e del mondo di gioco, anche grazie ad un efficiente editor di mappe.

A séguito di varie riedizioni, anche economiche, molti appassionati si sono avvicinati a questo genere di giochi per la prima volta e, visto il successo ottenuto dopo i primi anni di vendita, si è deciso di programmare un seguito, ovvero RollerCoaster Tycoon 3.

Espansioni del gioco[modifica | modifica sorgente]

Sono stati rilasciati due pacchetti espansivi per RollerCoaster Tycoon 2. Il primo, Wacky Worlds, è un'espansione basata sui percorsi e sugli scenari di parchi realmente esistenti. La seconda espansione, Time Twister, è un ulteriore miglioramento del gioco, che apporta numerosi cambiamenti e permette di gestire parchi molto più grandi e scenari molto più avvincenti e particolareggiati.

È stata rilasciata anche un'espansione non ufficiale, realizzata da un vasto numero di fan: il pacchetto include scenari completamente inediti, nuove attrazioni, nuovi chioschi ed ornamenti ed è scaricabile gratuitamente dal sito http://www.rct2uces.com/; un altro pacchetto espansivo, chiamato Adventure Worlds, è scaricabile da http://www.rct-net.de/.

Requisiti[modifica | modifica sorgente]

Per entrambe le espansioni sono necessari 200 MB liberi sull'hard disk (250 MB consigliati) oltre a quelli già utilizzati dal gioco di base.

Minimi[modifica | modifica sorgente]

Sistema operativo Windows 98/ME/XP/2K; processore Intel Pentium II 300 MHz; RAM 64 MB; hard disk 120 MB liberi; lettore CD-ROM 8X; scheda video compatibile con DirectX 8.1 8 MB RAM; scheda audio compatibile con DirectX 8.1; DirectX 8.1 (incluso sul CD)

Consigliati[modifica | modifica sorgente]

Sistema operativo Windows 98/ME/XP/2K; processore Intel Pentium II 300 MHz; RAM 128 MB; hard disk 200 MB liberi; lettore CD-ROM 16X; scheda video compatibile con DirectX 8.1 8 MB RAM; scheda audio compatibile con DirectX 8.1; DirectX 8.1 (incluso sul CD).

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]