Roer (fiume)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roer
Roer
Il Roer a Monschau
Stati Belgio Belgio
Paesi Bassi Paesi Bassi
Germania Germania
Lunghezza 170 km
Portata media 25 m³/s
Bacino idrografico 2340 km²
Nasce in Belgio, a 660 mlm., nel parco naturale della Hautes Fagnes sul monte Botrange, nei pressi di Sourbrodt
Sfocia Mosa a Roermond, a 15 mlm.

La Roer (a volte ricordato come Roër[1]) è un fiume, affluente destro della Mosa. Nasce in Belgio, nel parco naturale della Hautes Fagnes, presso il monte di Botrange, il punto più elevato di quel Paese, presso il villaggio di Sourbrodt. Qui viene chiamata anche Rour o Roule.
Dopo pochi chilometri entra in Germania, ove prende il nome di Rur: qui attraversa Montjoie, gira attorno alla regione di Aquisgrana, lasciandola a sinistra. Per poi terminare la propria corsa nei Paesi Bassi, ove torna a chiamarsi Roer: si getta nella Mosa, lì dove sorge Roermond, città nel lembo meridionale dei Paesi Bassi.

Affluenti principali[modifica | modifica wikitesto]

Sul territorio belga ha due affluenti principali: lo Schwartzbach (alla altezza di Sourbrodt) e la Schwalm (nella zona di Büllingen, anche noto come Schwalmbach e Perlenbach). Sul territorio della Repubblica Federale Tedesca riceve le acque del Wurm (ad Heinsberg), l'Inde a Jülich e l'Urft a Rurberg.

La diga della Roer[modifica | modifica wikitesto]

Fra Simmerath e Heimbach si erige una grande diga con un bacino di 783 ettari ed una capacità di 205 milioni di m³.

Corso della Roer e degli affluenti

La Roer nella storia[modifica | modifica wikitesto]

Sulle sue sponde, il 2 ottobre 1794, venne combattuta la Battaglia della Roer, che permise alla Armata Sambre-et-Meuse del Jourdan di allontanare definitivamente l'esercito Imperiale del Clerfayt dai Paesi Bassi austriaci, costringendolo a passare il Reno a Colonia[2].

A seguito della annessione della Cisrenania alla Francia rivoluzionaria, il fiume diede il proprio nome al Dipartimento della Roer, dal 1795 al 1815.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Esempio: Adolphe Thiers, Histoire de la révolution française', Capitolo XXIV, Parigi, 1828.
  2. ^ Adolphe Thiers, Histoire de la révolution française', Tomo VII, capitolo XXIV, op.cit..

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Paesi Bassi Portale Paesi Bassi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Paesi Bassi