Re di Tiro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Tiro (città).

La tradizionale lista dei sovrani di Tiro, nell'antica Fenicia, ci è giunta da Contro Apione[1], e dalle Antichità giudaiche[2]di Giuseppe Flavio, la cui lista è basata su una storia perduta di Menandro di Efeso, il quale aveva tratto le sue informazioni, come afferma Giuseppe Flavio stesso, dalle cronache di Tiro[3].

Antichi sovrani secondo la mitologia greca[modifica | modifica sorgente]

Sovrani dell'età del bronzo[modifica | modifica sorgente]

Sovrani dei Sidoni (con Tiro capitale), 990-785 a.C.[modifica | modifica sorgente]

Vassalli dell'impero assiro[modifica | modifica sorgente]

Il neo-impero assiro conquistò la zona e impose il suo governo attraverso dei vassalli che sono citati nella documentazione assira.

Dopo l'impero assiro[modifica | modifica sorgente]

Governo babilonese[modifica | modifica sorgente]

Suffeti di Tiro[modifica | modifica sorgente]

Intorno al 560 a.C. la monarchia fu rovesciata e fu stabilito un governo oligarchico , guidato da giudici o suffeti . La monarchia venne in seguito restaurata con l'ascensione di Hiram III al trono.

Governo persiano[modifica | modifica sorgente]

Sovrani successivi[modifica | modifica sorgente]

Dopo che la città fu conquistata da Alessandro Magno nel 332 a.C. fu alternativamente sotto il governo seleucide (siriano greco) e tolemaico (egiziano greco).

Conosciamo il nome di un certo Marion (c. 42 a.C.), tiranno di Tiro in epoca romana, quando la Fenicia passò sotto il dominio della Repubblica romana nel I secolo a.C.. In seguito la città ha seguito la sorte delle altre città del medio oriente.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Contro Apione i. 18, 21
  2. ^ Antichità giudaiche viii. 5,3; 13,2
  3. ^ http://www.jewishencyclopedia.com/articles/12091-phenicia