Quattro pezzi sacri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Quattro pezzi sacri
GiuseppeVerdi.jpg
Compositore Giuseppe Verdi
Tipo di composizione Musica sacra
Epoca di composizione 1890-1898
Prima esecuzione Opéra di Parigi, Parigi, 7 aprile 1898 (Tranne Ave Maria)
Movimenti

4 pezzi

I Quattro pezzi sacri sono quattro composizioni per coro di Giuseppe Verdi pubblicate assieme nel 1898. Benché composti separatamente e pur presentando organici differenti, sono spesso eseguiti come un ciclo di composizioni.

Struttura[modifica | modifica sorgente]

I pezzi che compongono la raccolta sono:

Genesi[modifica | modifica sorgente]

I brani furono concepiti e composti da Verdi ciascuno in modo autonomo rispetto agli altri nell'arco di dieci anni, i Quattro Pezzi Sacri vennero poi pubblicati da Ricordi nel 1898, pochi anni prima della morte del compositore nel 1901.

Scala enigmatica di do

L'Ave Maria si discosta dagli altri pezzi, eccezion fatta per il carattere del testo, che venne composto da Arrigo Boito. La composizione di questa venne prodotta da Verdi come puro esercizio di contrappunto, infatti il lavoro è basato sulla scala enigmatica. In un primo momento non vennero destinati alla diffusione, ma per volere dello stesso Verdi, gli ultimi tre, vale a dire le Laudi alla Vergine Maria, il Te Deum e lo Stabat Mater videro una prima esecuzione pubblica a Parigi.

Tuttora l'ubicazione dell'autografo dei Quattro Pezzi Sacri è ancora sconosciuta.

Prima[modifica | modifica sorgente]

La prima esecuzione ebbe luogo prima della pubblicazione, il 7 aprile 1898 all'Opéra di Parigi, con il titolo di Tre pezzi sacri, in quanto l'Ave Maria fu aggiunta successivamente. Verdi non presenzia alla prima esibizione: due anni prima era infatti morta la moglie Giuseppina Strepponi e l'ormai vecchio Maestro di Busseto non si sentiva in grado di affrontare il viaggio e la fatica dell'esecuzione e della direzione. Sarà Arrigo Boito che si curerà infatti della preparazione del concerto.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica