Pseudeos fuscata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lori fosco
PseudeosFuscataCZ.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Psittaciformes
Famiglia Psittacidae
Genere Pseudeos
Peters, 1935
Specie P. fuscata
Nomenclatura binomiale
Pseudeos fuscata
(Blyth, 1858)

Il lori fosco (Pseudeos fuscata Blyth, 1858) è un uccello della famiglia degli Psittacidi. È l'unica specie del genere Pseudeos Peters, 1935[2].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Ha colorazione base nero-bruno-olivacea, con vertice del petto giallastro, addome giallo-arancio, con tonalità variabili da soggetto a soggetto, cosce arancio, sottocoda blu, groppone giallastro più tendente al bianco nei maschi e all'argento nelle femmine (ma non è prova certa di dimorfismo sessuale). Le ali e la coda sono nero-bluastre con sfumature arancio-olivacee. Il becco è arancio carico, l'iride rossa e le zampe color antracite[3]. La taglia si aggira attorno ai 25 cm.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

È ampiamente presente in tutta la Nuova Guinea e sembra una specie in grado di sopportare il cambiamento di ambienti imposto dall'uomo con maggiore facilità di altre; socievole e tranquillo, frequenta senza paura giardini e aree abitate alla ricerca di fiori[4]. In cattività è tra i lori più diffusi e dà ottimi risultati anche come riproduttore.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Abita sia le foreste primarie sia le savane, fino a quote attorno ai 2000 metri, ma è possibile che superi anche quote assai più elevate durante gli spostamenti tra una costa e l'altra delle isole dove vive. Estremamente gregario e chiassoso, forma bande anche numerosissime che si raccolgono su grandi alberi dormitorio per poi involarsi all'alba alla ricerca di fiori: quelli di una specie autoctona della Nuova Guinea di pittosforo e di palma da cocco sono tra i suoi preferiti. Ottimo volatore, compie acrobazie notevoli; giocherellone e iperattivo, sottolinea ogni suo movimento con richiami ripetuti piuttosto forti. Nidifica tra novembre e aprile nelle zone montane, poi scende lungo le coste.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Pseudeos fuscata in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Psittacidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 19 maggio 2014.
  3. ^ Forshaw (2006). plate 8.
  4. ^ Forshaw (2006). page 28.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Joseph M. Forshaw, Parrots of the World; an Identification Guide, Illustrated by Frank Knight, Princeton University Press, 2006, ISBN 0691092516.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli