Home country control

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Principio del paese di origine)

L'Home Country Control (traducibile in italiano con regola del paese di origine) è un principio del diritto dell'Unione Europea, riferita ad un mercato comune di un bene o servizio, che indica quale legislazione di uno Stato membro si deve applicare.

Caratteristiche generali[modifica | modifica sorgente]

Il principio del controllo del Paese di origine ha l'obiettivo di garantire le quattro libertà fondamentali previste dal Trattato costitutivo dell'Unione Europea (libertà di circolazione di persone, merci, capitali e idee) e di impedire all'interno di un mercato comune una discriminazione in base alla nazionalità, vietata dall'art. 12 (ex 6) dei Trattati di Roma.

Il principio trova applicazione nei settori bancario e assicurativo. Presuppone il reciproco riconoscimento delle authority degli Stati membri e un minimo di armonizzazione delle loro leggi.

Le autority e gli Stati membri accettano in questo modo una notevole ridefinizione della loro sovranità, in genere associata esclusivamente e limitatamente ai confini geografici di uno Stato.

Principio di competenza territoriale[modifica | modifica sorgente]

Il principio di competenza territoriale è un'alternativa a quello del mutuo riconoscimento. In base ad un principio di competenza, l'authority di uno Stato membro avrebbe poteri regolatori nei confronti di tutti i soggetti che operano nel territorio, aventi sede legale al suo interno o in altri Paesi dell'Unione.

La legislazione vigente nel Paese UE, o l'interpretazione fornita dalla stessa authority, potrebbero favorire i produttori di beni e servizi dello Stato membro.

Il principio, d'altra parte, estende l'ambito di applicazione delle leggi al di fuori dello Stato che le ha approvate e, allo stesso tempo, introduce una restrizione dei poteri di intervento di un'autorità pubblica nei confronti dei soggetti economici di diritto estero.

Nel resto del mondo[modifica | modifica sorgente]

Stati Uniti d'America[modifica | modifica sorgente]

Negli USA si presenta il problema analogo di un insieme di Stati sovrani i cui soggetti economici operano in un mercato comune. La soluzione adottata prevede la sovranità di uno Stato su tutti i soggetti che operano nel suo territorio, escludendo quindi le persone giuridiche aventi sede legale nello Stato per quanto riguarda l'operatività al di fuori dei confini.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]