Place Dauphine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 48°51′23.54″N 2°20′32.74″E / 48.856539°N 2.342428°E48.856539; 2.342428

Place Dauphine in una stampa del XVIII secolo

Place Dauphine è una piazza di Parigi.

Storia e descrizione[modifica | modifica sorgente]

La piazza, che costituisce il primo importante esempio di place royale nell'ambito del barocco francese, fu costruita per volontà di Enrico IV sul margine ovest dell'Île de la Cité, a breve distanza dal Pont Neuf. L'opera, in qualche modo ispirata alla piazza Grande di Livorno,[1][2] fu realizzata tra il 1599 e il 1606, quando il sovrano fece disporre sul lato del ponte a ridosso della Senna una statua equestre eseguita dal Giambologna e in asse alla stessa, ma sull'altro lato del ponte, fece aprire una piazza a pianta triangolare.

La piazza venne delimitata con palazzi a schiera destinati ad ospitare piccole case d'abitazione, con loggiati e negozi al piano terra, alloggi ai due piani superiori e mansarde alla sommità. Questa configurazione subì notevoli cambiamenti nel corso del tempo a causa della sopraelevazione della maggior parte dei fabbricati, i quali, ad eccezione di due immobili prospicienti il Pont Neuf, furono dotati anche di nuove facciate.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ John Taylor, Jean G. Lengellé, Caroline Andrew, Capital Cities/Les Capitales. Perspectives Internationales/International Perspectives, 1993, p. 204.
  2. ^ L. Hollis, Historic Paris Walks, 2006, pp. 51-52.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]