Per fortuna che ci sei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Per fortuna che ci sei
Titolo originale Un bonheur n'arrive jamais seul
Lingua originale Francese
Paese di produzione Francia
Anno 2012
Durata 110 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35 : 1
Genere commedia
Regia James Huth
Sceneggiatura Sonja Shillito et James Huth
Casa di produzione Pathé
Musiche Bruno Coulais, Pier-Yves Plat
Interpreti e personaggi

Per fortuna che ci sei (Un bonheur n'arrive jamais seul) è un film del 2012 diretto da James Huth.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Sasha (Gad Elmaleh) trascorre le sue serate in un jazz club dove suona il pianoforte, andando alla ricerca di divertimento e donne. Libero e scapolo, non ha alcuna responsabilità sulle spalle: niente sveglia all'alba per andare al lavoro, nessuna moglie a cui dover dare conto e ragione e figli da accudire. Tutt'altra cosa per Charlotte (Sophie Marceau) che, invece, deve gestire la sua carriera lavorativa curando mostre di arte contemporanea e badare ai tre figli avuti dai due ex mariti. L'incontro casuale tra i due fa scoccare il colpo di fulmine: seppur opposti e senza nulla in comune, Sasha e Charlotte scopriranno presto di essere fatti l'uno per l'altra; gli inconvenienti non mancano soprattutto per la gelosia del secondo ex marito di Charlotte che renderà impossibile a Sasha di lavorare in Francia.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

La colonna sonora è curata da Bruno Coulais. Durante i titoli di testa, le mani inquadrate sono quelle del pianista francese Pierre-Yves Plat.

A successi contemporanei come musiche di sottofondo, si alternano variazioni jazz e rock di capolavori di musica classica (Chopin, Mozart, Bach, Gounod) suonate da Pierre-Yves Plat.

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema