Passé composé

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Il passé composé è un tempo verbale della lingua francese corrispondente in italiano al passato prossimo. È una forma composta: si ottiene utilizzando i verbi ausiliari être e avoir ("essere" e "avere") e il participio passato del verbo principale.

  • Je suis allé à la mer: "Io sono andato al mare".
  • J'ai acheté un livre: "Io ho comprato un libro".

Le regole di scelta tra passato prossimo e imperfetto sono le stesse che in latino, in italiano o in spagnolo.

Coniugazione[modifica | modifica sorgente]

Formazione del participio[modifica | modifica sorgente]

Esistono alcuni meccanismi per formare il participio passato dei verbi regolari a partire dall'infinito. La regola è basata sulla coniugazione: innanzitutto, si deve sapere che i verbi francesi si dividono in tre gruppi (coniugazioni):

  • 1º gruppo: comprende tutti i verbi che terminano per -er;
  • 2º gruppo: comprende tutti i verbi che terminano per -ir;
  • 3º gruppo: comprende tutti i verbi che terminano per -re oppure -oir.

Per formare il participio passato, le desinenze sono le seguenti:

  • Per i verbi del 1º gruppo si sostituisce -er con (es. aller - allé: "andare", "andato").
  • Ai verbi del 2º gruppo si sostituisce -ir con -i (es. finir - fini: "finire", "finito").
  • La formazione del participio del 3º gruppo è di solito irregolare (vu, été, eu per indicare l'italiano "visto", "stato", "avuto"), anche se spesso la terminazione è -u.

In ogni caso, la forma verbale resta accentata sull'ultima sillaba, come di consueto in francese.

Genere e numero[modifica | modifica sorgente]

L'accordo secondo il genere (maschile o femminile) e numero (singolare o plurale) è analogo a quello dell'italiano:

Numero Genere Suffisso Esempio
Singolare maschile - Il est allé. "È andato"
Singolare femminile -e Elle est allée. "È andata"
Plurale maschile -s Ils sont allés. "Sono andati"
Plurale femminile -es Elles sont allées. "Sono andate"

In altre parole: al participio femminile si accorda al soggetto aggiungendo la "e" se l'ausiliare è essere; per il participio plurale vale lo stesso discorso (con l'aggiunta di s). Come in italiano, si accorda eccezionalmente con l'ausiliare avere se l'ausiliare viene preceduto da un pronome oggetto:

  • Je l'ai achetée; l'ho comprata.
  • Je les ai achetés; li ho comprati.

L'accordo è obbligatorio con il pronome relativo

  • Je mange les pommes que j'ai achetées
  • Mangio le mele che ho comprato/comprate,

ma a differenza di quanto accada in italiano manca con il pronome en:

  • Les pommes? J'en ai mangé deux.
  • Le mele? Ne ho mangiate due.

I verbi riflessivi, come in italiano, richiedono l'accordo, ma solo se se il pronome riflessivo è complemento oggetto; avremo dunque:

  • Elle s'est lavée
  • Si è lavata, ma
  • Elle s'est lavé les mains
  • Si è lavata le mani.

Nel secondo esempio, infatti, se (oppure si) indicano il complemento di termine e quindi in francese non richiedono l'accordo del participio.

Verbo ausiliare[modifica | modifica sorgente]

Rispetto al passato prossimo italiano, formazione ed uso restano analoghi. In genere, il verbo ausiliare è lo stesso, anche se alcuni verbi come être, coûter, durer, manquer, plaire, vivre richiedono sempre, a differenza dei corrispondenti italiani, il verbo avere per la coniugazione; i verbi modali richiedono sempre avoir (Il a voulu rester: è voluto restare).

Negazione e espressioni di quantità[modifica | modifica sorgente]

La negazione si forma con il verbo ausiliare compreso tra le particelle ne e pas. Si avrà dunque il soggetto, seguito dal ne e poi dall'ausiliare, seguito a sua volta da pas e dal participio:

  • Je n'ai pas mangé, nous ne sommes pas venues
  • Non ho mangiato, non siamo venute.

Cambia rispetto all'italiano la posizione di rien (niente) quando la parola non è seguita da particolari specificazioni: secondo la grammatica francese, la stessa posizione di pas è infatti occupata da operatori di negazione come rien, jamais, plus:

  • Je n'ai jamais volé, je n'ai rien dit, il n'est plus venu, on n'a rien fait, on n'a fait rien de beau
  • Non ho mai rubato, non ho detto niente, lui non è più venuto, non si è fatto niente, non si è fatto niente di bello.

Valgono considerazioni simili per avverbi di quantità come beaucoup oppure trop (troppo): j'ai beaucopu mangé, mais tu as trop bu (io ho mangiato molto, ma tu hai bevuto troppo).

Esempi[modifica | modifica sorgente]

Verbi regolari[modifica | modifica sorgente]

  • Primo gruppo

Parler, "parlare":

  • J'ai parlé
  • Tu as parlé
  • Il a parlé / Elle a parlé / On a parlé
  • Nous avons parlé
  • Vous avez parlé
  • Ils ont parlé
  • Elles ont parlé.


  • Secondo gruppo

Finir, "finire":

  • J'ai fini
  • Tu as fini
  • Il a fini / Elle a fini / On a fini
  • Nous avons fini
  • Vous avez fini
  • Ils ont fini
  • Elles ont fini.


  • Terzo gruppo

Vendre, "vendere":

  • J'ai vendu
  • Tu as vendu
  • Il/ Elle/ On a vendu
  • Nous avons vendu
  • Vous avez vendu
  • Ils / Elles ont vendu.

Verbi ausiliari[modifica | modifica sorgente]

Avoir, "avere":

  • j'ai eu
  • tu as eu
  • il a eu
  • elle a eu
  • on a eu
  • nous avons eu
  • vous avez eu
  • ils ont eu
  • elles ont eu


Être, "essere":

  • j'ai été
  • tu as été
  • il a été
  • elle a été
  • on a été
  • nous avons été
  • vous avez été
  • ils ont été
  • elles ont été

Alcune forme irregolari del participio passato[modifica | modifica sorgente]

Elenco di alcune forme irregolari tra le più frequenti:

acquérir:    acquis      (acquistato)
apprendre:   appris      (appreso)
atteindre:   atteint     (incontrato)
avoir:       eu          (avuto)
boire:       bu          (bevuto)
comprendre:  compris     (compreso, capito)
conduire:    conduit     (guidato)
connaître:   connu       (conosciuto)
construire:  construit   (costruito)
courir:      couru       (corso)
couvrir:     couvert     (coperto)
craindre:    craint      (temuto)
croire:      cru         (creduto)
décevoir:    déçu        (deluso)
découvrir:   découvert   (scoperto)
devoir:                (dovuto)
dire:        dit         (detto)
écrire:      écrit       (scritto)
être:        été         (stato)
faire:       fait        (fatto)
instruire:   instruit    (istruito)
joindre:     joint       (raggiunto, congiunto)
lire:        lu          (letto)
mettre:      mis         (messo)
offrir:      offert      (offerto)
ouvrir:      ouvert      (aperto)
paraître:    paru        (apparso)
peindre:     peint       (dipinto)
pouvoir:     pu          (potuto)
prendre:     pris        (preso)
produire:    produit     (prodotto)
recevoir:    reçu        (ricevuto)
savoir:      su          (saputo)
souffrir:    souffert    (sofferto)
surprendre:  surpris     (sorpreso)
suivre:      suivi       (seguito)
tenir:       tenu        (tenuto)
vivre:       vécu        (vissuto)
voir:        vu          (visto)

Le forme qui presentate si coniugano tutte con il verbo avoir. Esempio: J'ai vu (ho visto), tu as vécu (tu hai/sei vissuto), il a tenu (ha tenuto).

Tra i pochi verbi irregolari che si coniugano con être, avremo:

mourir:       mort       (morto)
naître:                (nato)
venir:        venu       (venuto)

Il risultato sarà dunque elle est morte, nous sommes nés, vous êtes venus eccetera.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]