Partito dei Nazionalisti Svizzeri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partito dei Nazionalisti Svizzeri
(DE) Partei National Orientierter Schweizer
(FR) Parti nationaliste suisse
Presidente Dominic Lüthard
Vicepresidente Denise Friederich
Stato Svizzera Svizzera
Fondazione 10 settembre 2000
Sede casella postale 379

CH-3800 Interlaken

Ideologia Nazionalismo, Estrema destra
Testata Der Zeitgeist
Iscritti 300
Colori rosso-bianco-nero
Sito web www.pnos.ch

Il Partito dei Nazionalisti Svizzeri, in tedesco Partei National Orientierter Schweizer (PNOS) è un partito d'estrema destra della Svizzera.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il partito è stato creato nel 2000 da due estremisti di destra, Jonas Gysin e Sacha Kunz e si basa su un'ideologia populista-nazionalista. Sascha Kunz fu il presidente del partito fino a fine estate 2003, dopodiché il partito è diretto da Jonas Gysin. Nell'ottobre 2004 Tobias Hirschi è stato eletto nel consiglio comunale di Langenthal. Nell'aprile 2005, Dominic Bannholzer è stato eletto nell'escutivo del comune di Günsberg nel canton Soletta.[1].

Il PNOS non ha seggi nei parlamenti cantonali.

Ideologia[modifica | modifica sorgente]

Si definisce come il partito del nazionalismo moderno e il protettore dei valori culturali e tradizionali svizzeri. Sono a favore di una separazione chiara della politica e dell'economia. Il partito afferma di avere tutte le risposte alle domande più importanti per una riorganizzazione dello Stato, per uno Stato più vicino alla volontà popolare, nel quale il popolo svizzero potrà vivere e prosperare, libero dalla globalizzazione, dal capitalismo, dalla distruzione del modello famigliare cristiano, ecc.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il Partito dei nazionalisti svizzeri è presente nel nord ovest della Svizzera. Secondo il sito web del partito esistono più sezioni nei cantoni canton Argovia, nel canton Berna, nel canton Friborgo e nel canton Soletta così come una sezione locale a Langenthal. Tra i membri del partito che si stimano a circa 13000 vi è Philippe Brennenstuhl.

Sezione femminile, il KNA[modifica | modifica sorgente]

Dal 2007 e parallelamente al PNOS si è formata un'associazione nazionalista femminile in difesa dei valori della famiglia, la 'Kampfbund Nationaler Aktivistinnen[2] (KNA), con responsabile Denise Friederich in un'ottica anti-femminismo associato al capitalismo.[3]. Milita per un salario equivalente per la donna che alleva bambini.[4].

Pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

Der Zeitgeist
Stato Svizzera Svizzera
Lingua Tedesco
Periodicità mensile
Genere periodico politico
Sede Interlaken
Editore PNOS
Direttore Michael Haldimann
 

Le PNOS pubblica il mensile Der Zeitgeist.

Note e riferimenti[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Extrême droite: une respectabilité de façade, swissinfo, Gaby Ochsenbein, 29 avril 2005
  2. ^ < KNA.ch
  3. ^ Le féminisme fait croire aux femmes que l'émancipation passe par le travail, 02-08-2007
  4. ^ "20 minutes (Suisse)", Das Ziel ist die Fortpflanzung, 06.11.07

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]