Pagellus bogaraveo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Occhione
Pagellus bogaraveo - Baron Cuvier.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa Bilateria
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Osteichthyes
Superordine Acanthopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Percoidei
Famiglia Sparidae
Genere Pagellus
Specie P. bogaraveo
Nomenclatura binomiale
Pagellus bogaraveo
Brünnich, 1768
Sinonimi

Pagellus cantabricus Asso, 1801
Pagellus centrodontus (Delaroche, 1809)
Sparus bogaraveo Brünnich, 1768
Sparus centrodontus Delaroche, 1809

Pagellus bogaraveo è un pesce osseo della famiglia Sparidae, noto anche coi nomi occhino, besugo, pezzogna, occhialone, mupo e rovello, anche se i vari nomi locali possono creare confusione tra le diverse specie di pagelli che si pescano nel mediterraneo.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

È una specie diffusa nel mar Mediterraneo e nell'Oceano Atlantico orientale tra la Mauritania a sud e le isole Orcadi e la Norvegia a nord. È l'unica Specie di sparidi diffusa e comune nei mari dell'Europa settentrionale.

Vive a profondità notevoli (fino ad 800 m) su fondi mobili e si incontra spesso sulle secche al largo. I giovani possono essere (relativamente) più costieri.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Ha un aspetto tipicamente da sparidi con corpo alto ed appiattito lateralmente, con occhio molto grande. Il colore è rosso su dorso e fianchi negli adulti mentre nei giovani è argenteo. È sempre presente una macchia nera circolare dietro la testa. Tutte le pinne sono rosa. La taglia supera i 70 cm[1].

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Carnivora a base di vari invertebrati.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Avviene in inverno. Circa il 10% degli individui è ermafrodita.

Pesca[modifica | modifica sorgente]

Si cattura sia con reti che con lenze e palamiti. Le carni sono ottime e molto apprezzate in tutta Italia.

Nota tassonomica[modifica | modifica sorgente]

In passato il nome Pagellus bogaraveo veniva utilizzato solo per i giovani mentre per gli adulti, creduti una Specie diversa, veniva adoperato il binomio Pagellus centrodontus, da considerarsi sinonimo di Pagellus bogaraveo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pagellus bogaraveo, Blackspot seabream : fisheries, gamefish

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Costa F. Atlante dei pesci dei mari italiani Mursia 1991 ISBN 88-425-1003-3
  • Louisy P., Trainito E. (a cura di) Guida all'identificazione dei pesci marini d'Europa e del Mediterraneo. Milano, Il Castello, 2006. ISBN 88-8039-472-X
pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci