Pachycereeae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pachycereeae
The Cactaceae Vol III, plate II.jpg
Pachycereus pringlei
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Caryophyllales
Famiglia Cactaceae
Sottofamiglia Cactoideae
Tribù Pachycereeae
Generi

vedi testo

Le Pachycereeae sono una tribù della famiglia delle Cactaceae, appartenente alla sottofamiglia delle Cactoideae.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Le Pachycereeae sono piante molto grandi, con rami e arbusti. Il fusto si presenta colonnare, non segmentato e a coste. I fiori sono diurni, di dimensioni medio piccole e crescono dagli apici lanuginosi delle piante. Le areole si presentano con setole o piccoli peli. I frutti, raramente a bacche, possono essere deiscenti o non deiscenti.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Queste piante sono presenti principalmente in Messico e nelle zone sudoccidentali degli Stati Uniti d'America, ma si trovano anche ai Caraibi, in America centrale e in America meridionale, sino al Venezuela.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

La tribù delle Pachycereeae, descritta nel 1958 da Franz Buxbaum e classificata nel 1978 da Arthur C. Gibson e Kevin C. Spencer, comprende i seguenti generi:

Fanno parte della tribù anche i seguenti ibridi:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica