Ottaviano Targioni Tozzetti (poeta e scrittore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ottaviano Targioni Tozzetti (Vernio, 1833Livorno, 1899) è stato un poeta e scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ottaviano Targioni Tozzetti nacque a Mercatale, frazione di Vernio. Iniziò a studiare giurisprudenza all'Università degli Studi di Pisa, ma dovette trasferirsi per motivi politici a Siena, dove si laureò. Non aveva tuttavia alcuna inclinazione per l'avvocatura.[1] Trasferitosi a Livorno nel 1864, insegnò italiano nel locale Liceo classico, di cui in seguito divenne preside.

Strinse amicizia con Giosuè Carducci, con il quale fece parte degli Amici pedanti, e fu convintamente anti romantico. Oltre a numerose novelle, curò due fortunate antologie, una sulla prosa e una sulla poesia, che vennero più volte ristampate.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ G.Chiarini, Memorie della vita di Giosue Carducci (1835-1907) raccolte da un amico, Firenze, Barbera, 1920, p.58

Pubblicazioni principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Il XXIX maggio 1848: anno primo. Raccolta di scritti in prosa e in versi, Firenze 1859;
  • Antologia della prosa italiana ad uso delle scuole, Giusti, Livorno 1874;
  • Antologia della poesia italiana, Giusti, Livorno 1884;
  • Tesoretto della memoria, Giusti, Livorno 1885.