Adolfo Targioni Tozzetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adolfo Targioni Tozzetti

Adolfo Targioni Tozzetti (Firenze, 13 febbraio 1823Firenze, 18 settembre 1902) è stato un botanico, zoologo ed entomologo italiano.

Registro del 1857 dell'Istituto Gaetano Salvemini di Firenze, con le cattedre del prof. Targioni Tozzetti

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di Giovanni (fratello di Antonio Targioni Tozzetti) e Elena Ferrati, si è laureato in medicina, presso l'Università di Pisa, nel 1848. Rientrato nella città natale, ha esercitato la professione di medico all'Ospedale di Santa Maria Nuova e nell'area di Viareggio sino alla metà degli anni Cinquanta.

Nel 1854, infatti, lasciando la professione, ha scelto di insegnare, ottenendo la cattedra di botanica sempre nell'arciospedale fiorentino, diventando due anni più tardi titolare di quella di chimica all'Istituto agrario delle Cascine. Nel 1860 gli è stata affidata, presso l'Istituto di Studi Superiori Pratici di Perfezionamento, la cattedra di zoologia.

Nel 1869 ha promosso la fondazione della Società Entomologica Italiana, di cui è stato il primo presidente, mentre nel 1875 ha istituito la Stazione di entomologia agraria di Firenze, che ha diretto sino alla morte. Nel corso dei suoi studi si è interessato particolarmente di omotteri ed ha descritto numerosi taxa.

Il suo fondo archivistico è conservato presso la Biblioteca di biologia animale dell'Università di Firenze[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Cfr. la scheda (online) sul Sistema informativo unificato per le Soprintendenze Archivistiche.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Ad.Targ.Tozz. è l'abbreviazione standard utilizzata per le piante descritte da Adolfo Targioni Tozzetti.
Elenco delle piante assegnate a questo autore dall'IPNI
Consulta la lista delle abbreviazioni degli autori botanici.


Controllo di autorità VIAF: 14484711