Oscypek

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oscypek
Oscypki.jpg
Origini
Luogo d'origine Polonia Polonia
Zona di produzione Voivodato della Slesia e Voivodato della Piccola Polonia
Dettagli
Categoria formaggio
Riconoscimento D.O.P.
Settore Formaggi
Altre informazioni Reg.CE n. 127/2008 del 13.02.2008 (GUCE L 40/5 del 14.02.2008)
 

L'Oscypek è un formaggio affumicato polacco, a base di latte di pecora, prodotto nei voivodati della Slesia e della Piccola Polonia.

È presidio Slow Food [1], e dal febbraio 2008, è diventato il primo prodotto polacco a ricevere la denominazione di origine protetta (DOP)[2]del paese.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Processo di produzione[modifica | modifica sorgente]

Esso è ottenuto con latte da pecore (che non può essere inferiore al 60%) della razza Polska Owca Górska, pecora polacca di montagna strettamente legata alla storia e alla tradizione della regione di Podhale (monti Tatra). Nella produzione è eventualmente usato latte di mucca proveniente soltanto da mucche della razza Polska Krowa Czerwona (mucca rossa polacca).

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Con un particolare forma a fuso è caratterizzato da una crosta lucida - di colore giallo paglierino - ricoperta in parte con tipici motivi decorativi. Ha una lunghezza di 17-23 cm e un diametro nella parte più ampia di 6-10 cm ed il peso va da 0,6 a 0,8 kg. Dopo il taglio, l'oscypek assume un colore appena crema (accettabile anche un colore quasi bianco).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Site della fondazione Slow Food per la biodiversità onlus
  2. ^ Regolamento (CE) n. 127/2008 della Commissione del 13 febbraio 2008 recante iscrizione di una denominazione nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette «Oscypek» (DOP) Gazzetta ufficiale dell'Unione europea L 40/5 del 14.02.2008

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]