Orlando Pizzolato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Orlando Pizzolato
Orlando pizzolato.jpg
Pizzolato in allenamento nei primi anni 1980
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 179 cm
Peso 61 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Maratona
Record
Maratona 2h10'23" (1985)
Società CUS Universo Ferrera
Carriera
Nazionale
1978-1989 Italia Italia 11
Palmarès
Europei 0 1 0
Universiadi 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Orlando Pizzolato (Thiene, 30 luglio 1958) è un ex atleta italiano, specializzato nella maratona, due volte vincitore della Maratona di New York (1984 e 1985) ed argento ai Campionati europei di atletica leggera 1986.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Pizzolato vinse due edizioni consecutive della maratona di New York nel 1984 e nel 1985 e giunse quarto nell'edizione del 1986. Salì inoltre sul gradino più alto del podio anche alle Universiadi del 1985, svoltesi a Kobe, e primeggiò alla maratona di Venezia del 1988, mentre giunse secondo agli Europei di Stoccarda 1986, alle spalle dell'altro maratoneta italiano Gelindo Bordin. Ai Campionati del mondo del 1987 di Roma Pizzolato giunse settimo, e concluse in sedicesima posizione la prova delle Olimpiadi di Seul del 1988. Tra le vittorie minori vanno ricordati i trionfi nel 1979, nel 1983 e nel 1984 al Giro podistico internazionale di Castelbuono.

Attualmente lavora per Rai Sport, dove commenta con Laura Fogli le gare di maratona. È anche preparatore atletico e direttore responsabile della rivista specializzata di settore Correre.[1]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1985 Universiadi Giappone Kobe Maratona Oro Oro 2h20'06" [2]
1986 Europei Germania Stoccarda Maratona Argento Argento 2h10'57" [3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pizzolato - Ecco il test per valutare la preparazione in vista della gara, correre.it, 9 settembre 2013. URL consultato il 27 ottobre 2013.
  2. ^ World Studen Games (Universiade - Men), gbrathletics.com. URL consultato il 27 ottobre 2013.
  3. ^ European Championships (Men), gbrathletics.com. URL consultato il 27 ottobre 2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]