Oriol Junqueras

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oriol Junqueras i Vies
Oriol Junqueras retrat.jpg

Emblema della Generalitat de Catalunya
Capo dell'opposizione nel Parlamento della Catalogna
In carica
Inizio mandato 9 gennaio 2013[1]
Predecessore Xavier Sabaté i Ibarz

Sant Vicenç dels Horts
Sindaco di Sant Vicenç dels Horts[2]
In carica
Inizio mandato 11 giugno 2011
Predecessore Amparo Piqueras Manzano

ERC
10º presidente di Esquerra Republicana de Catalunya[2]
In carica
Inizio mandato 17 settembre 2011
Predecessore Joan Puigcercós i Boixassa

Parlamento Europeo
Deputato nel Parlamento Europeo
Durata mandato 7 giugno 2009 –
16 gennaio 2012

Dati generali
Prefisso onorifico Honorable Senyor
Partito politico Esquerra Republicana de Catalunya
Alma mater Università Autonoma di Barcellona
Professione Storico e Professore nell'UAB

Oriol Junqueras i Vies (Barcellona, 11 aprile 1969) è uno storico e politico spagnolo e catalano, sindaco di Sant Vicenç dels Horts, capo dell'opposizione nel Parlamento della Catalogna e presidente di Esquerra Republicana de Catalunya..

Biografia[modifica | modifica sorgente]

È stato eurodeputato scelto nelle elezioni europee del 2009 fino al 31 dicembre 2011. Nel Parlamento europeo partecipava nel gruppo Verdi Europei - Alleanza Libera Europea. È stato membro della comitato delle richieste, della delegazione per le relazioni con i paesi del Mercosur e della delegazione a l'Assemblea parlamentaria euro-latino-americana[3]. Come deputato europeo fu rimpiazzato per Ana Miranda il 31 dicembre 2011.

È stato candidato di ERC nelle elezioni catalane del 2012, ottenendo 21 deputati come risultato. Dopo della formazione del Governo della Catalogna Junqueras fu nominato capo dell'opposizione nel Parlamento della Catalogna il 9 gennaio 2013.[1]

Oriol Junqueras è anche sindaco di Sant Vicenç dels Horts, un comune dell'area metropolitana della capitale catalana, dall'11 giugno 2011.

Insieme a Artur Mas, il 18 dicembre 2012 firmò l'accordo di governabilità 2012 - 2016 per il Parlamento della Catalogna, chiamato Accordo per la Libertà.[4][5][6] Questo accordo prevedeva la realizzazione di un referendum sull'indipendenza della Catalogna entro 2014.[7][8]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (CA) Nuria de Gispert, Actes. Resolució de la Presidenta del Parlament de Catalunya., Parlament de Catalunya., 9 gennaio 2013. URL consultato il 18 maggio 2014.
  2. ^ a b (CA) Junqueras vol reeditar l'alcaldia de Sant Vicenç dels Horts el 2015, Diari Ara, 23 aprile 2014. URL consultato il 18 maggio 2014.
  3. ^ (EN) Presentazione sul sito del Parlamento europeo. Your MEPs: Oriol Junqueras Vies, Parlamento Europeo, 13 agosto 2011. URL consultato il 18 maggio 2014.
  4. ^ (EN) CIU and ERC came to an agreement in Catalonia: Referendum in 2014, VilaWeb, 18 dicembre 2012. URL consultato il 18 dicembre 2012.
  5. ^ (CA) Mas e Junqueras chiudono l'accordo che prevede la consulta il 2014., Diari Ara, 18 dicembre 2012. URL consultato il 16 maggio 2014.
  6. ^ (CA) Artur Mas e Oriol Jonqueras firmano l'"Accordo per la libertà", El Singular Digital, 19 dicembre 2012. URL consultato il 30 dicembre 2012.
  7. ^ (CA) Procés de convocatòria de la consulta sobre el futur polític de Catalunya, ERC/CiU. Accordo presente nei Contenuti digitali del giornale El País, 18 dicembre 2012. URL consultato il 16 maggio 2014.
  8. ^ (ES) Miquel Noguer, Roger Maiol, CiU y ERC pactan la consulta de autodeterminación para 2014 in El País, 18 dicembre 2012.