Orapollo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Orapollo (Nilopoli, ...) è uno scrittore egiziano, che scrisse un'opera in greco ellenistico, i Hieroglyphica, un trattato sui geroglifici.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Scrittore egiziano, nato a Nilopoli, fu attivo nella seconda metà del secolo V a.C.. Secondo alcuni sarebbe da identificarsi con un precedente grammatico presente alla fine del secolo IV.

Nomi su edizioni[modifica | modifica sorgente]

Appare con nomi diversi nelle varie edizioni: Horapollo, Orus Apollo Niliacus; Oro Apolline Niliaco; Horus Apollinus Niliacus; Horos Apollon Neiloos; Oros Apollon Neiloos.

Opera[modifica | modifica sorgente]

La sua opera principale fu gli Hieroglyphica (scoperta nel 1419), una 'spiegazione' di quasi 200 segni in chiave simbolico-ermetica, risalente, oggi si pensa, intorno alla fine del sec. IV d.C. L'opera, è alla base della visione caratteristica del periodo rinascimentale intorno alla "scrittura egizia", che in essa vedeva un insieme di simboli con valore ermetico segreto carico di riferimenti, simile ad un rebus e in questo senso risulta autorevole anche se ricca di errate interpretazioni, e forse anche un ulteriore impedimento alla decifrazione della scrittura egizia in senso razionale. Mentre gli studiosi del passato hanno enfatizzato le origini greche dell’opera, ricerche recenti hanno messo in risalto residui di conoscenze genuine ed interpretato il lavoro come un disperato tentativo di un intellettuale egiziano di recuperare un passato ormai sepolto. Comunque gli Hieroglyphica esercitarono una notevole influenza sul simbolismo del Rinascimento, ed in modo particolare sul libro degli emblemi di Andrea Alciato. Non ve ne sono tracce nell'Hypnerotomachia Poliphili (Venezia, Aldo Manuzio, 1499) del frate veneziano Francesco Colonna. e conobbe diverse edizioni, tra le quali una illustrata da Albrecht Dürer. Fu, inoltre, fonte di ispirazione per famosi maestri, tra i quali Bellini, Giorgione, Tiziano e Bosch, come indicato in Alchimia & Mistica di Alexander Roob.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 250688796 LCCN: n84141023