Nicolae Grigorescu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Car cu boi (Carro con buoi, 1899)

Nicolae Grigorescu (Pitaru, 15 maggio 1838Câmpina, 21 luglio 1907) è stato un pittore rumeno.

È considerato il fondatore della pittura rumena moderna, assieme a Ion Andreescu e Ştefan Luchian.

Figlio di Ion e Ruxandra, alla morte del padre, nel 1843 si trasferisce nella casa della zia, a Bucarest. Qui comincia col fare pratica dipingendo icone nello studio del pittore ceco Anton Chladek. Nell’anno 1850 finisce l’apprendistato e comincia a dipingere in proprio le icone che lui stesso comincia a vendere, oppure ad eseguire degli affreschi nelle chiese di Cădaruşari, Zamfira, Agapia.

Nel 1861, grazie all’aiuto di Mihail Kogălniceanu, politico e uomo di cultura, riesce a ottenere una borsa di studio e parte per Parigi. Frequenta l’Accademia delle Belle Arti assieme a Jean-Baptiste Renoir.

Passa l'estate a Barbizon – una piccola località nella foresta di Fontainebleau. Visita assiduamente i musei del Louvre e del Luxembourg, a Parigi, facendo copie dei maestri Rembrandt, Rubens, Salvator Rosa.

Nel 1864 va in Romania per un breve periodo, viaggiando per raccogliere il materiale di cui aveva bisogno per eseguire dei dipinti d’ispirazione rumena in vista della Mostra Internazionale, che avrà luogo a Parigi nel 1867. Al suo ritorno in Francia, abbandona gli studi classici e aderisce alla Scuola di Barbizon che esalta la filosofia dell'„en plein air”, ovvero la pittura all'aria aperta. Comincia a fare allora i suoi primi passi verso la pittura impressionista.

Nel periodo 1877-1878, mandato sul fronte della guerra d’Indipendenza della Romania dalla Turchia, con i suoi abbozzi riesce a immortalare i momenti più significativi. Nel 1885 finisce il quadro „di guerra” più importante nella storia pittorica rumena: „Atacul de la Smârdan” (L’attacco di Smârdan – località nell'est della Romania, nel distretto di Galaţi), quadro commissionatogli dalle istituzioni di Bucarest.

Negli anni 1873 – 1874 viaggia in Italia, a Roma, Napoli, Pompei, in Grecia e a Vienna. Espone spesso in Francia e in Romania - all’ Intim Club, più volte all’Ateneo Rumeno inaugurato da poco, alle mostre organizzate dalla società „Ileana”. Come protesta contro „l’arte ufficiale”, per un’arte non sottomessa al potere, partecipa nel 1896 alla „Mostra degli artisti indipendenti”.

Nel 1899 è il primo artista a far parte dei membri dell’Accademia Rumena.

Muore nel luglio del 1907 a Câmpina, una città del sud-est della Romania, nel distretto di Prahova, dove si era trasferito nel 1890.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 47556413 LCCN: n83014738