Michele dei Santi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Michele dei Santi
Staua di San Michele dei Santi nella cappella della casa ove nacque
Staua di San Michele dei Santi nella cappella della casa ove nacque

Religioso

Nascita 1591
Morte 10 aprile 1625
Venerato da Chiesa cattolica
Beatificazione 1779
Canonizzazione 1862
Ricorrenza 10 aprile

San Michele dei Santi, al secolo Miguel Argemir (Vic, 29 settembre 1591Valladolid, 10 aprile 1625), fu un religioso spagnolo dell'Ordine della Santissima Trinità; venne dichiarato santo da papa Pio IX.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato in Catalogna, rimase presto orfano di padre e nel 1603 abbracciò la vita religiosa tra i trinitari del convento di Barcellona: aderì poi al ramo riformato degli scalzi.

Diffusasi la fama delle sue doti mistiche, fu superiore della casa di Valladolid, città sede della corte di Spagna, e fu consigliere spirituale di Filippo III.

Culto[modifica | modifica sorgente]

Beatificato nel 1779 da papa Pio VI, venne proclamato santo da papa Pio IX l'8 giugno 1862 (festa della Pentecoste), assieme a Paolo Miki e ai compagni martiri del Giappone.

La sua memoria liturgica viene celebrata il 10 aprile.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 89308150