Mario Caterino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Mario Caterino, soprannominato o' botta (Casal di Principe, 14 giugno 1957), è un criminale italiano, componente del Clan dei Casalesi appartenente alla Camorra.

Ricercato dalle autorità dal 2005, ha fatto parte dell'elenco dei latitanti più pericolosi d'Italia[1]. È stato arrestato il 2 maggio 2011 a Casal di Principe. Deve scontare l'ergastolo per omicidio e associazione di tipo mafioso[2][3].

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il suo soprannome si dice derivi da una certa esplosività dei suoi comportamenti nel campo estorsivo[4].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Direzione centrale della Polizia Criminale - Programma Speciale di Ricerca - Caterino Mario
  2. ^ Scheda di Caterino Mario
  3. ^ Napoli, sedici ergastoli per i boss di Gomorra in la Repubblica, 20 giugno 2008. URL consultato il 26-10-2011.
  4. ^ Mafie Italiane: Mario Caterino

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie