María Manuela Kirkpatrick

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
María Manuela Kirkpatrick
María Manuela Kirkpatrick.jpg
Contessa di Montijo
Nascita 24 febbraio 1794
Morte 2 novembre 1879
Padre William Kirkpatrick
Madre Marie Françoise de Grivegnée
Consorte Cipriano de Palafox y Portocarrero, Conte di Montijo
Figli Paca, Duchessa d'Alba
Eugenia, Imperatrice dei Francesi

Doña María Manuela Enriqueta Kirkpatrick de Grivegnée (Málaga, 24 febbraio 1794Carabanchel, 22 novembre 1879) fu la madre dell'imperatrice Eugenia.

Doňa María Manuela era la figlia di uno scozzese espatriato, William Kirkpatrick, un mercante di vino e console degli Stati Uniti d'America a Málaga (in Spagna), e di una donna fiamminga, Marie Françoise de Grivegnée, la cui sorella, Catherine, sposò il diplomatico francese Mattieu de Lesseps. Manuela era una donna brillante, vivace e talentuosa. Nel 1817 sposò Don Cipriano de Palafox y Portocarrero de Guzmán (1785 - 1839), conte di Teba e più tardi conte di Montijo, marchese di Algava e duca di Peñaranda, un Grande di Spagna, bonapartista e veterano delle guerre napoleoniche. Ebbero due figlie, la maggiore era María Francisca de Sales, generalmente nota come Paca (1825-1860), che ereditò gran parte dei beni di famiglia, mentre la minore era María Eugenia, nata un anno dopo Paca e morta nel 1920. Dopo Eugenia nacque anche un maschio, morto in tenera età e di cui è noto solo il soprannome, Paco. Negli anni '30 Manuela e le figlie andarono a Parigi, dove le due giovani sarebbero state educate.

Eugenia, imperatrice dei Francesi

Qui Manuela rinnovò la sua collaborazione con George Villiers, IV conte di Clarendon, che si dice sia stato suo amante e padre delle sue figlie. Ella continuò anche l'amicizia con Prosper Mérimée, che aveva incontrato in Spagna e che ebbe a cuore l'educazione delle due ragazze. Manuela rappresentò per Mérimée la fonte della Carmen, novella da cui sarà tratta l'omonima opera. Nel 1837, Manuela andò per breve tempo in Inghilterra per ampliare ulteriormente l'istruzione delle figlie, ma ritornò presto a Parigi. Dopo la morte del marito, e forse per la delusione casata dal matrimonio di Villiers con una dama inglese, Manuela si impegnò in una intensiva vita sociale e il suo obiettivo divenne il trovare un ottimo partito per le due figlie. Nel 1844 Paca sposò Jacobo Luis FitzJames Stuart Ventimiglia Álvarez de Toledo Beaumont y Navarra, ottavo duca di Berwick, ottavo conte di Tinmouth, ottavo barone Bosworth, VIII duca di Liria r Xérica, XV duca di Alba de Tormes (1821-1881), uno dei più ricchi scapoli d'Europa. Eugenia non fu da meno, anzi, superò la sorella in importanza, riuscendo a sposare Napoleone III di Francia e divenne imperatrice dei Francesi. Manuela visse abbastanza da vedere l'apice e la caduta del Secondo impero francese.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Baguley, David. Napoleon III and His Regime. An Extravaganza. Louisiana State University Press, 2000. ISBN 0-8071-2624-1.
  • Bierman, John. Napoleon III and His Carnival Empire. St. Martin's Press, 1988. ISBN 0-312-01827-4.

Controllo di autorità VIAF: 74663026

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie