Lingue malayic

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lingue malayic
Parlato in arcipelago malese
Classifica non nelle prime 100
Filogenesi Lingue austronesiane
 Lingue maleo-polinesiache
  Lingue maleo-sumbawan
Malayic languages.svg
La lingua iban (in arancio) è parlata nel Kalimantan occidentale.

Le lingue malesi e banjar (rosso scuro) sono parlate dal centro di Sumatra (zona d'origine), alla Penisola malese; il banjar è parlato nell'area rossa del Borneo meridionale. L'area nel nord-ovest del Kalimantan (tra quella arancio e la rossa) che resta esclusa è il territorio delle lingue dayak.

Le lingue malayic sono un insieme di lingue appartenenti alla famiglia linguistica austronesiana, ramo maleo-polinesiaco. Esse includono la lingua malese, lingua nazionale in Malesia, Indonesia e Brunei; la lingua minangkabau parlata nel centro di Sumatra e la lingua iban del Borneo settentrionale.

Si ritiene che la patria delle lingue Malayic sia da collocare nel Borneo occidentale, dove ancora si parla l'Iban. Il ramo malese, rappresenterebbe una derivazione secondaria, probabilmente dal centro di Sumatra o dal Borneo.[1]

Per parecchio tempo, c'è stata confusione sulla collocazione delle lingue denominate Dayak, in quanto c'era chi le apparentava con le Malayic e chi no.

Classificazioni[modifica | modifica sorgente]

Ethnoloue.com (16ª ed.) ha classificato il gruppo di lingue Malayic secondo il seguente albero[2]: (tra parentesi il numero di lingue che compongono i singoli gruppi)

Adelaar (1993) ha classificato le lingue Malayic nel seguente modo.[3]

Nothofer (1988), invece dava la seguente classificazione per il ramo Malayico:


Anche se la Lingua banjar, parlata da circa 6.000.000 di persone, sia comunemente considerata la "lingua malese"[4] un'analisi del 2008 da parte dell' Austronesian Basic Vocabulary Database[5] non è riuscita a dimostrare che appartenga alle lingue Malayic. Gli studi sono riusciti solo a determinare, con un grado di certezza dell'80%, che il Banjar è più vicino alle lingue Malay ed Iban che alle altre del gruppo Maleo-Sumbawan.

Alcune delle lingue Iban sono spesso collocati in posizione separata all'interno del Malayic.

Ricostruzione del Proto-Malayic[modifica | modifica sorgente]

Fonologia[modifica | modifica sorgente]

Il Proto-Malayic aveva un totale di 19 consonanti e 4 vocali(Adelaar 1992:102).

Consonanti Proto-Malayic
Bilabiali Alveolari Palatale Velare Glottale
Consonante occlusiva Sorda p t[6] c k ʔ
Sonora b d ɟ ɡ
Nasale m n ɲ ŋ
Fricativa s h
Liquida l ʀ
Approssimante w y
Vocali Proto-Malayic
Height Vocale anteriore Vocale centrale Vocale posteriore
Vocale chiusa i /i/ u /u/
Vocale media ə /ə/
Vocale aperta a /a/

C'erano 2 dittonghi:

  • *-ay
  • *-aw

Morfologia[modifica | modifica sorgente]

Le sillabe del Proto-Malayic hanno la seguente struttura sillabica (Adelaar 1992:102):

« 
  •  [C V (N)] [C V (N)] [C V (N)] C V C  »
Note: C = consonante, V = vocale, N = nasale

Note e Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The Austronesians: historical and comparative perspectives. Peter Bellwood, James J. Fox, Darrell Tryon. ANU E Press, 2006. ISBN 1-920942-85-8, ISBN 978-1-920942-85-4
  2. ^ Ethnologue report for Malayic
  3. ^ Adelaar, K. Alexander. 1993. The Internal Classification of the Malayic Subgroup. Bulletin of the School of Oriental and African Studies, University of London, Vol. 56, No. 3 (1993), pp. 566-581.
  4. ^ 'Banjar' su Ethnologue
  5. ^ Austronesian Basic Vocabulary Database
  6. ^ /t/ dentale secondo Adelaar (1992).
  • Adelaar, K. Alexander. 1992. Proto-Malayic: The Reconstruction of its Phonology and Parts of its Lexicon and Morphology. Pacific Linguistics, Series C, no. 119. Canberra: Dept. of Linguistics, Research School of Pacific Studies, the Australian National University.
  • Adelaar, K. Alexander. 1993. The Internal Classification of the Malayic Subgroup. Bulletin of the School of Oriental and African Studies, University of London, Vol. 56, No. 3 (1993), pp. 566–581.
  • Nothofer, Bernd. 1975. The reconstruction of Proto-Malayo-Javanic. (Verhandelingen van het KITLV, 73.) The Hague: Nijhoff.
  • Nothofer, Bernd. 1988. "A discussion of two Austronesian subgroups: Proto-Malay and Proto-Malayic." In Mohd. Thani Ahmad and Zaini Mohamed Zain (eds.) 1988. Rekonstruksi dan cabang-cabang Bahasa Melayu induk, pp. 34–58. Siri monograf sejarah bahasa Melayu. Kuala Lumpur: Dewan Bahasa dan Pustaka.

Note[modifica | modifica sorgente]


Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Linguistica