Lingua yele

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lingua yele (Yélî Dnye)
Parlato in Papua Nuova GuineaPapua Nuova Guinea
Regioni Arcipelago delle Luisiadi
Persone 3750 (1998)
Scrittura Alfabeto latino
Filogenesi discussa: per alcuni Lingua isolata, per altri
Lingue yele-nuova britannia occidentale
 Lingue yele
  Yele
Codici di classificazione
ISO 639-3 yle  (EN)

La Lingua yele o yeli dnye è una lingua parlata nella zona orientale di Papua-Nuova Guinea, provincia di Milne Bay, in particolare sull'isola di Rossel, nell'Arcipelago delle Luisiadi. I suoi locutori erano 3750 nel 1998[1].

Una parte del mondo accademico considera la lingua come isolata, mentre alcuni linguisti hanno ipotizzato l'appartenenza ad una famiglia linguistica comune con due lingue parlate nella parte occidentale della Nuova Britannia nell’Arcipelago di Bismarck: la Lingua anem e la Lingua pele-ata. Questa famiglia viene denominata Lingue yele-nuova britannia occidentale (Yele-West New Britain in inglese); in passato era stato proposta l'appartenenza alla supposta famiglia delle Lingue papuasiche orientali, ma quest'ipotesi sembra essere stata abbandonata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ dati Ethnologue.com

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • James E. Henderson, 1995. Phonology and grammar of Yele, Papua New Guinea. Pacific Linguistics B-112. Canberra: Pacific Linguistics.
  • Peter Ladefoged & Ian Maddieson, 1996. The sounds of the world’s languages. Oxford: Blackwells. ISBN 0-631-19814-8
  • Stephen C. Levinson, 2003. Space in Language and Cognition: Explorations in Cognitive Diversity. Cambridge University Press. ISBN 0-521-01196-5

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]