Lifelong Learning Programme

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Flag of Europe.svg

Il Lifelong Learning Programme 2007-2013 (LLP), anche chiamato programma di apprendimento permanente, è un programma dell'Unione europea per sostenere l'istruzione e la formazione permanente.
Esso si fonda sulla decisione n. 1720/2006/EC del Parlamento europeo e del Consiglio del 15 novembre 2006[1] e succede ai programmi Socrates (1994-1999), Socrates II (2000-2006) e Leonardo da Vinci.

Sotto-programmi[modifica | modifica sorgente]

Il Lifelong Learning Programme comprende tutte le azioni che erano in precedenza finanziate dai programmi Leonardo da Vinci e Socrates/Erasmus. Si compone infatti di quattro "programmi settoriali":

  • il progetto Erasmus, a supporto dello scambio di studenti e docenti universitari, così come della cooperazione tra gli istituti universitari;
  • il programma Leonardo da Vinci, a supporto delle azioni per la formazione professionale iniziale e permanente (inclusi scambi di studenti e apprendisti e cooperazione tra istituti di istruzione superiore);

Inoltre include altri due sotto-programmi:

  • il programma Trasversale, che coordina le attività dei summenzionati programmi settoriali in tutti i settori dell'istruzione e della formazione: cooperazione e innovazione nell'istruzione e nella formazione, insegnamento delle lingue straniere, sviluppo di servizi e contenuti informatici, e divulgazione dei risultati del Lifelong Learning Programme;

Obiettivi[modifica | modifica sorgente]

Gli obiettivi del Lifelong Learning Programme, secondo l'articolo 1.3 della decisione [1], sono, innanzitutto, quello di sostenere lo sviluppo di un'istruzione permanente di qualità (con riferimento agli articoli 149 e 150 del Trattato di Roma che sanciscono la responsabilità dell'Unione Europea in tema di istruzione e formazione), e inoltre quello di sostenere gli Stati Membri dell'Unione nello sviluppo dei propri sistemi educativi e formativi. Tali obiettivi si esprimono in azioni che incoraggiano la creazione di collegamenti tra persone, istituzione e tra gli stessi Stati nel settore formativo.

Sono stati fissati, inoltre, degli obiettivi precisi da conseguire durante l'arco del Lifelong Learning Programme:

  • almeno tre milioni di studenti partecipanti ai progetti condivisi supportati dal programma Comenius;
  • un totale di tre milioni di partecipanti alle azioni di mobilità studentesca del progetto Erasmus;
  • l'inserimento di 80.000 lavoratori all'anno nelle imprese attraverso il programma Leonardo da Vinci;
  • il supporto alla mobilità di 7000 cittadini ogni anno entro il 2013 con il programma Grundtvig[2].

Azioni supportate[modifica | modifica sorgente]

Il programma sostiene scambi e relazioni tra individui, istituzione e paesi all'interno dell'Unione Europea e dello Spazio economico europeo.

Scambi di individui[modifica | modifica sorgente]

Ad esempio:

  • scambi di studenti universitari con il progetto Erasmus, della durata di minimo tre e massimo 12 mesi, per i quali gli studenti svolgono una parte dei loro corsi in un'università estera, senza pagare ulteriori tasse e ottenendo il riconoscimento dei corsi sostenuti all'estero da parte dell'università di origine. Più di 1.500.000 studenti hanno partecipato agli scambi dall'inizio del programma, nel 1987;
  • corsi di formazione pratici nelle scuole o nell'educazione per gli adulti: i programmi Comenius e Grundvig offrono la partecipazione a brevi tirocini all'estero per aspiranti insegnanti, a completamento della propria preparazione.

Scambi tra istituti[modifica | modifica sorgente]

Ad esempio:

  • lo sviluppo di collaborazioni tra scuole di paesi differenti (Comenius partnership) per organizzare progetti comuni che coinvolgano gli alunni. Progetti simili sono supportati nell'educazione per gli adulti dal programma Grundtvig;
  • progetti gestiti da università di paesi diversi per sviluppare piani di studio comuni, organizzare programmi intensivi di breve durata o creare reti tematiche in diverse discipline;

Collaborazioni tra paesi[modifica | modifica sorgente]

Ad esempio:

  • visite di studio per funzionari locali o nazionali nei settori dell'istruzione, formazione e orientamento;
  • reti nazionali di esperti per operare in campi di interesse comune;
  • pubblicazione di statistiche per comparare i progressi dei diversi sistemi educativi e formativi;

Gestione del programma[modifica | modifica sorgente]

La gestione del programma è largamente decentrata a reti di agenzie nazionale nominate dai paesi partecipanti. Tutte le iniziative di mobilità individuale e molti progetti multilaterali sono finanziati attraverso tali agenzie. Un numero limitato di progetti è gestito centralmente dalla stessa Commissione Europea o attraverso la controllata Agenzia esecutiva per l'istruzione, gli audiovisivi e la cultura.

Finanziamento[modifica | modifica sorgente]

Il programma ha un budget totale indicativo di 6970 milioni di euro per tutta la sua durata dal 2007 al 2013. In base all'allegato B.11 della decisione, la ripartizione minima dei fondi per ciascuno dei quattro programmi settoriali è la seguente:

  • Comenius: 13% (906 milioni di euro)
  • Erasmus: 40% (2788 milioni di euro)
  • Leonardo da Vinci: 25% (1743 milioni di euro)
  • Grundtvig: 4% (279 milioni di euro)

I fondi rimanenti serviranno quindi a coprire i costi di altre azioni e i costi amministrativi. L'andamento dei precedenti programmi Socrates e Leonardo da Vinci suggerisce che il budget finale sarà leggermente superiore alla stima preliminare.

References[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Testo della decisione n. 1720/2006/EC (PDF). URL consultato il 3 febbraio 2011.
  2. ^ (EN) Commissione Europea, The Lifelong Learning Programme: education and training opportunities for all. URL consultato il 3 febbraio 2001.