La dottoressa di campagna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La dottoressa di campagna
Lingua originale Italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1981
Durata 90 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia pornosoft
Regia Mario Bianchi
Sceneggiatura Luigi Petrini
Casa di produzione Cine 80
Musiche Ubaldo Continiello
Interpreti e personaggi

La dottoressa di campagna è un commedia pornosoft del 1981 diretto da Mario Bianchi. Il regista, da non confondere (come invece fa Marco Giusti nel suo Dizionario dei film Stracult) con l'omonimo creatore del programma tv per ragazzi Genius, realizzerà sempre con la Cine80 quattro film gemelli con lo stesso cast tecnico e parte del cast artistico: oltre a questo, gli altri titoli sono L'infermiera di campagna, Chiamate 6969: taxi per signora e Funny Frankenstein.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In un paesino giunge una splendida dottoressa: tutti i maschi fanno a gara per sottoporsi a ripetute visite, pur di riuscire a conoscere meglio la bella donna. Il sindaco del paesino approfittando della bella "esca" vorrebbe dare una lezione al playboy Gustavo, che tempo addietro aveva fatto becchi tutti i mariti del paese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Tutte e tre le edizioni del film uscite in vhs (Paradise Video, Avo Film e Broadcast) sono soft. Lo stesso Bianchi, regista del film, ha dichiarato in un'intervista alla rivista Cine 70 che il film nacque solo come soft. Vista però la presenza nel cast di attori altrove impegnati in sequenze a luci rosse, come Marina Frajese, Mark Shannon e altri, si suppone che possa esistere anche una versione hard-core, comunque finora mai emersa.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]