LMMS

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
LMMS
Logo
Uno screenshot di LMMS 1.0, che mostra le caratteristiche dell'interfaccia utente.
Uno screenshot di LMMS 1.0, che mostra le caratteristiche dell'interfaccia utente.
Sviluppatore Tobias Doerffel
Paul Giblock
Danny McRae
Javier Serrano Polo
Tobiasz Karoń
ed altri
Ultima versione 1.0.3 (9 luglio 2014)
Ultima beta 1.1 RC4 / 1.0.93 (14 Agosto 2014)
Sistema operativo Linux
Microsoft Windows
Linguaggio C++, C, TypeScript (non in lista)
Genere Digital audio workstation
Licenza GNU General Public License
(Licenza libera)
Lingua Completa: Inglese Parzialmente tradotte: Italiano, Catalano, Boemo, Tedesco, Spagnolo, Persiano, Francese, Gallego, Giapponese, Coreano, Olandese, Polacco, Portoghese, Russo, Svedese, Cinese
Sito web lmms.sourceforge.net lmms.io

LMMS è un software libero per la creazione di musica al computer, che rientra nella categoria digital audio workstation.[1] È compatibile con i sistemi operativi Microsoft Windows, GNU/Linux e Mac OS X.[2]

Il programma è open source, quindi viene sviluppato e aggiornato dai suoi stessi utenti. Chiunque può contribuire scrivendo codice, dando consigli, descrivendo eventuali errori trovati o in altri modi.[3]

Il nome del programma era inizialmente un acronimo: "Linux MultiMedia Studio". Gli sviluppatori, in una discussione aperta, hanno tuttavia deciso di non riferirsi più al programma con quel nome, in quanto aveva col tempo perso di significato.[4]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il programma permette di produrre musica in un sequencer musicale multitraccia. È possibile usare dei sintetizzatori nativi del programma, suoni precedentemente registrati ed effetti compresi nel programma. Questi oggetti sono accessibili attraverso dei browser interni.

Sono supportati i plug-in VST(i) e LADSPA.

I componenti principali solo:

  • Il Song Editor, in cui è contenuta la visione completa del brano
  • Il Piano-roll, che permette di scrivere le note per le tracce strumentali del Song Editor
  • Un Pattern-Editor per creare ritmi o bassline ripetitivi da inserire nel Song Editor
  • Il Mixer, che permette di dividere i suoni provenienti dalle varie tracce in canali e di applicare loro degli effetti

Altre importanti funzionalità sono:

  • Delle Automazioni, quali controlli, picchi e tracce di automazione disegnabile
  • Molti dei plugin strumentali nativi permettono sintesi additiva, modulazione di fase ed altri comuni metodi di sintesi
  • È anche presente uno strumento per la sintesi di percussioni ed emulatori di strumenti famosi come il Roland TB-303
  • Sono presenti emulatori dei chip audio di console di videogiochi (quali il Commodore 64, il NES e il GameBoy)
  • Il programma contiene anche una versione adattata del software ZynAddSubFx
  • Il programma permette di importare file MIDI, progetti di Hydrogen e di FLStudio
  • Tra gli effetti nativi, vi sono compressori, limitatori, delay, riverberi, distorsori, equalizzatori e bass-enhancer
  • È presente uno analizzatore di spettro logaritmico/lineare
  • Oltre ai VST strumentali ed effetti, è possibile importare SoundFont e patch di Gravis Ultrasound
  • Il programma può ricevere e mandare segnali MIDI da componenti hardware collegati al computer

I file di progetto contengono tutte le informazioni necessarie ad una corretta lettura anche in un sistema operativo diverso. Non contengono però i suoni importati e gli strumenti esterni, che dovranno essere ricollegati. Questo sistema facilita la collaborazione tra utenti.

Brevi cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Lo sviluppo di LMMS è iniziato nel 2004 con lo scopo di avere un software open source alternativo al noto programma commerciale FL Studio, di cui può infatti importare i progetti. Lo sviluppo è proseguito lentamente fino alla versione 0.4 e allora LMMS si appoggiava sulla piattaforma SourceForge per la gestione dei bug e dei rilasci.[5]

Da gennaio 2014 lo sviluppo è ripreso con una nuova marcia, tanto che per l'entusiasmo è stata annunciata la versione "1.0" con un completo restyling dell'interfaccia grafica, nuovi plugin e un nuovo logo. Per lo scopo di pubblicizzare le qualità dei LMMS è stato anche creato un album delle migliori tracce composte con il programma.[6] Successivamente è stato lanciato il nuovo sito lmms.io e lo sviluppo è stato spostato da SourceForge a GitHub.

Con la versione 1.1 sta prendendo piede il supporto per il sistema operativo OS X.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]