Krystyna Bochenek

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Krystyna Maria Bochenek

Krystyna Maria Bochenek, nata Neuman (Katowice, 30 giugno 1953Smolensk, 10 aprile 2010), è stata una politica polacca, Vice Maresciallo del Senato della Polonia in rappresentanza di Piattaforma Civica (Platforma Obywatelska).

Era tra le persone che il 10 aprile 2010 si stavano recando alla commemorazione del massacro di Katyń a bordo[1] del Tupolev Tu-154, che trasportava il Presidente della Polonia Lech Kaczyński, insieme alla moglie Maria e altre persone, tra cui moltissimi importanti esponenti della vita politica, economica e militare polacca. L'aereo si è schiantato in fase di atterraggio presso la base aerea di Smolensk, in Russia, uccidendo tutti i 96 passeggeri.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Croce di Commendatore con Placca dell'Ordine della Polonia Restituta - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Commendatore con Placca dell'Ordine della Polonia Restituta
— 16 aprile 2010
Medaglia della Commissione dell'Educazione Nazionale - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia della Commissione dell'Educazione Nazionale
— 16 aprile 2010
Medaglia Gloria Artis d'Oro - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia Gloria Artis d'Oro
— 16 aprile 2010

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (PL) Prezydenckim Tu-154 leciały najważniejsze osoby w państwie

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 101674995 LCCN: no2012084600