Koloss

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Koloss
Artista Meshuggah
Tipo album Studio
Pubblicazione 2012
Durata 54 min : 32 s
Dischi 1
Tracce 10
Genere Metal estremo
Progressive metal
Technical death metal
Avant-garde metal
Etichetta Nuclear Blast
Produttore Meshuggah
Meshuggah - cronologia
Album precedente
(2008)
Album successivo

Koloss è il settimo album in studio della band Svedese Meshuggah. L'album è stato rilasciato dalla Nuclear Blast (Germania) in Europa il 23 marzo 2012, e il 26 marzo negli Stati Uniti.

L'album[modifica | modifica wikitesto]

Tomas Haake ha dichiarato: "Come sempre, cerchiamo di portare la nostra musica in una direzione leggermente diversa con ogni album e con Koloss, siamo andati esattamente nel verso che volevamo. Brutalità organica, visceralità e groove, il tutto stipato in 54 minuti di trattamento metal, da evitare per i deboli di cuore!"

Pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

L'album è stato pubblicato il 23 marzo 2012 in Germania, 26 marzo nel resto d'Europa, e il 27 marzo in Nord America. È stato pubblicato come un disco standard, in versione digipack con un DVD bonus, e in edizione limitata in una scatola a "cubo magico" (un cubo di Rubik con l'artwork dell'album, disponibile solo tramite la Nuclear Blast per corrispondenza), e un doppio LP in vinile. [5] L'album ha debuttato al numero 17 nelle classifiche degli Stati Uniti, con vendite nella prima settimana di 18,342 copie. Per la band e l'etichetta discografica è la più alta posizione di sempre nelle classifiche. [6] Koloss ha anche debuttato al numero 27 nelle classifiche canadesi.

Koloss ha ricevuto un largo successo di critica. Ha ricevuto un voto pari a 9 su 10 dalla rivista "Spin" nella quale si afferma che "[Koloss] è il primo vero concorrente per l'album del genere dell'anno".

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. I Am Colossus - 4:43
  2. The Demon's Name Is Surveillance - 4:35
  3. Do Not Look Down - 4:43
  4. Behind the Sun - 6:14
  5. The Hurt that Finds You First - 5:33
  6. Marrow - 5:35
  7. Break Those Bones Whose Sinews Gave it Motion - 6:55
  8. Swarm - 5:26
  9. Demiurge - 6:16
  10. The Last Vigil - 4:32

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]